Chirurgia: Roma, aneurisma cerebrale operato a paziente sveglia (2)
Chirurgia: Roma, aneurisma cerebrale operato a paziente sveglia (2)
3 mln italiani colpiti di cui 2 mln donne, quasi sempre fumatrici

(Adnkronos Salute) - L'aneurisma cerebrale - ricorda il Policlinico Umberto I di Roma - una dilatazione di un'arteria di una parte del cervello, che essendo pi debole in quel punto, col passare del tempo e con la pressione del sangue, all'improvviso si rompe provocando un'emorragia. Una sorta di 'bomba a orologeria', appunto, portata allo scoperto sempre pi spesso da esami diagnostici incruenti: Tac, Risonanza magnetica, angio-Tac, angio-Rm, eseguite magari casualmente per una cefalea, lievi traumi o vertigini, continua la nota.

E' stato calcolato che in Europa sono 35 milioni le persone che hanno un aneurisma cerebrale, in Italia circa 3 milioni. Di queste, 2 milioni sono donne, quasi sempre fumatrici. Il fumo, infatti, un fattore che favorisce la formazione e la rottura di questa malformazione congenita.

L'aneurisma cerebrale si riscontra in genere in persone del tutto sane e attive, di et compresa tra i 40 e i 60 anni. Il primo sintomo di un aneurisma che si rompe, rapido e improvviso, quasi sempre una cefalea molto intensa, 'a pugnalata', con dolori e rigidit della nuca, nausea e vomito. In alcuni casi l'aneurisma non si rompe, ma cresce di dimensioni fino a diventare gigante (maggiore di 2,5 cm di diametro). In questo caso esercita un effetto massa e comprime il cervello come un vero e proprio tumore.

(Com-Opa/Adnkronos Salute)