Salute: 1,5 mln di italiani malati di gioco, e' boom
Salute: 1,5 mln di italiani malati di gioco, e' boom
Lo psichiatra Ianiri, aumentano occasioni e cresce dipendenza

Roma, 2 apr. (Adnkronos Salute) - Un esercito di 1,5 milioni di italiani stregati dal gioco. Lotto, lotterie, bingo, superenalotto, nonch i gettonatissimi 'gratta e vinci' e i videopoker online. Tra i connazionali cresce la febbre da gioco, "parallelamente - spiega all'ADNKRONOS SALUTE Luigi Ianiri , docente di psichiatria al Policlinico Gemelli di Roma, universit Cattolica - all'aumento delle occasioni che hanno" di scommettere tentando la fortuna.

Sempre pi numerosi e sempre pi giovani i 'drogati' di gioco. "Il gioco, quando scatta la dipendenza - sottolinea Ianiri, a capo di una sezione appositamente dedicata al problema, aperta all'interno dell'ambulatorio per le dipendenze e i disturbi psichiatrici nell'ospedale romano - diventa come una vera e propria droga". Tant' che allontanarsi dal vizio "genera crisi di astinenza che hanno tutte le caratteristiche di quelle che segnano la vita dei dipendenti da droghe e da alcol".

Senza contare che "chi abusa del gioco - precisa l'esperto - spesso fa i conti anche con altre dipendenze, da droghe, da alcol o da sesso per esempio". Un 'mix esplosivo' che poco sorprende, se si guarda all'identikit degli stregati dal gioco. "Persone che tendono a cacciarsi nei guai - li descrive Ianiri - impulsive e con l'abitudine di ricercare sensazioni forti, estreme". (segue)

(Ile/Adnkronos Salute)