Aborto: Errani, applicare e rispettare leggi Stato in tutte le Regioni
Aborto: Errani, applicare e rispettare leggi Stato in tutte le Regioni
Governo si confronti con enti locali per evitare mille posizioni diverse

Bologna, 2 apr. (Adnkronos Salute) - "Esistono le leggi dello Stato e le leggi dello Stato devono essere applicate in tutte le Regioni". Cos Vasco Errani, presidente della Regione Emilia Romagna e presidente uscente della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, intervenuto oggi sul dibattito relativo alla pillola Ru486 in un'intervista al Gr1. In merito alla richiesta dei neopresidenti di Piemonte e Veneto, Roberto Cota e Luca Zaia, di sospendere la distribuzione della pillola, Errani ha osservato che non ci pu essere da parte delle Regioni la possibilit "di fare quel che ciascuno ritiene pi opportuno", bens "c' una legge da rispettare", ha ribadito.

"Da questo punto di vista - ha aggiunto Errani - sarebbe opportuno che il Governo decidesse di confrontarsi con le Regioni per le linee guida, per non avere un Paese articolato in mille posizioni diverse, perch la legge 194 una legge che nella sua interezza va rispettata". Errani ha poi ricordato come in Emilia Romagna la Ru486 sia gi stata introdotta attraverso l'applicazione di linee guida: "I professionisti, con le donne che vivono quest'esperienza che comunque e sempre un'esperienza drammatica - ha precisato - gestiscono le forme pi adeguate per garantire la piena applicazione della 194 e la sicurezza della donna".

Sempre in merito alle posizioni espresse da Cota e Zaia, Errani ha sottolineato come l'autonomia si eserciti "ad altri livelli. Da questo punto di vista - ha concluso - a me pare molto chiaro sia il Titolo V sia le norme che regolano la vita della Repubblica italiana".

(Adnk/Adnkronos Salute)