Aborto: Storace (La Destra), subito legge regionale su Ru486 in ospedale
Aborto: Storace (La Destra), subito legge regionale su Ru486 in ospedale

Roma, 2 apr. (Adnkronos Salute) - "Penso che sia urgente stabilire con una norma di legge regionale che la pillola abortiva possa essere diffusa solo in ospedale. Assieme all'altro consigliere regionale de La Destra Roberto Buonasorte , lavoreremo per presentare con celerit una proposta di legge alla Pisana". Lo afferma il consigliere regionale del Lazio e leader de La Destra Francesco Storace.

Per l'ex ministro della Salute sufficiente un solo articolo: "In attuazione dell'articolo 6 dello statuto della Regione e della legge 194 del 22 maggio 1978, la distribuzione di farmaci finalizzati a favorire l'interruzione volontaria di gravidanza consentita esclusivamente in ospedale ovvero in struttura sanitaria autorizzata, allo scopo di garantire il ricovero della donna per la massima assistenza".

"La Regione Lazio - sottolinea Storace in una nota - riconosce il primato della persona e della vita. E' la frase che campeggia all'articolo 6 dello statuto - che, lo ricordiamo, norma di rango costituzionale - nell'articolo che tratta dei diritti e dei valori fondamentali. Ed allo statuto che bisogna riferirsi anche nel complesso dibattito sulla sciagurata prospettiva determinata dalla diffusione della pillola abortiva. I tifosi della Ru486 contestano ai cattolici di voler negare il diritto all'aborto, ma a parte il fatto che se si abortisse di meno dovremmo essere tutti pi contenti, credo che vada stabilito un punto fermo. Come ha detto Renata Polverini, la legge 194 c'. Ma va applicata fino in fondo, proprio nel rispetto dello statuto regionale. Ad esempio - conclude Storace - con la prevenzione rispetto all'aborto e la tutela della salute della donna, che quando decide di abortire non va ad una passeggiata di salute".

(Com-Fed/Adnkronos Salute)