Medicina: linee guida italiane contro 'cuore matto' bimbi e giovani
Medicina: linee guida italiane contro 'cuore matto' bimbi e giovani
Messe a punto dall'Aiac per le aritmie

Roma, 15 apr. (Adnkronos Salute) - Prime linee guida pediatriche italiane contro le aritmie, ovvero le anomalie del battito cardiaco. A metterle a punto l'area di aritmologia pediatrica Aiac (Associazione italiana di aritmologia e cardiostimolazione) coordinata da Fabrizio Drago, cardiologo dell'ospedale Bambin Ges di Roma. Un 'cuore matto', vale a dire con un battito irregolare, " un problema estremamente serio", sottolinea Michele Gulizia, presidente dell'Aiac, in apertura del Congresso nazionale dell'associazione inaugurato oggi a Catania.

"Le alterazioni del ritmo - spiega l'esperto - sono alla base di numerosi problemi, non ultimo la morte cardiaca improvvisa, che tra i giovani, soprattutto se sportivi, non un fatto cos sporadico riguardando 3 ragazzi su centomila, il che si traduce in circa 200 decessi ogni anno, 150 dei quali tra i 15 e i 24 anni". A questi ragazzi che necessitano di diagnosi e di cure appropriate, vanno aggiunti tutti quelli che sono stati sottoposti a interventi di cardiochirurgia pediatrica per correggere i difetti del cuore o dei vasi principali.

"E' chiaro che un intervento di questo tipo comporta una modificazione dell'architettura anatomica del cuore e di conseguenza - chiarisce - una modificazione del sistema elettrico che regola le sue pulsazioni. Non per nulla infrequente, quindi, che in questi giovani adulti, si presentino aritmie". (segue)

(Red-Ile/Adnkronos Salute)