Medicina: mangiar meno fa vivere piu' a lungo, studio italiano su Science (2)
Medicina: mangiar meno fa vivere piu' a lungo, studio italiano su Science (2)

(Adnkronos Salute) - "La popolazione - continua il presidente - continua a invecchiare ma non in salute. La speranza di vita alla nascita in Italia, oggi, di circa 80 anni, 83 anni per le donne e 78 per gli uomini. La speranza di vita in salute, per, solo di 50 anni: ci significa che per almeno 30 anni i nostri cittadini sono soggetti a malattie di vario genere, e questo comporta anche un costo sanitario enorme. La sfida quella di ridurre in pochi anni il gap tra speranza di vita e speranza di vita in salute".

In questo articolo viene spiegato come tagliare l'apporto calorico dal 10% al 50% diminuisca l'attivit delle vie di segnale intracellulare di alcune importanti vie metaboliche, come per esempio la via del fattore di crescita insulino-simile (Igf-1) e la via che regola l’mTor ('bersaglio' della rapamicina). Aumenta dunque considerevolmente la vita degli animali sottoposti a questi regimi dietetici riducendo l'insorgenza della maggior parte delle patologie associate all’invecchiamento.

Simili effetti anti-invecchiamento e anti-malattie si ottengono in animali da esperimento in cui si modificano geneticamente o farmacologicamente queste stesse vie di segnale cellulare, simulando uno stato di restrizione calorica. "Sono meccanismi ancestrali - spiega Fontana - che si sono conservati dal lievito all'uomo per proteggere i nostri geni durante periodi di carestia e permettere la trasmissione del migliore patrimonio genetico da una generazione all'altra quando ritorna l’abbondanza di cibo". (segue)

(Red-Ile/Adnkronos Salute)