Lombardia: un cardiologo alle medie, primario Cernusco incontra studenti
Lombardia: un cardiologo alle medie, primario Cernusco incontra studenti
Da ospedale Uboldo ai banchi di scuola per parlare di cuore e dieta mediterranea

Milano, 28 apr. (Adnkronos Salute) - Un cardiologo alle scuole medie per svelare ai ragazzi i segreti del cuore. Venerd Enrico Maria Greco, direttore dell'Unit operativa di cardiologia dell'ospedale Uboldo di Cernusco sul Naviglio (azienda ospedaliera di melegnano) svestir il camice bianco per indossare i panni di 'insegnante' e parler ai giovani studenti della scuola secondaria di I grado 'Baroni' di Carugate come prevenire le malattie cardiovascolari.

"Si tratta dell'ultimo di una serie di incontri organizzati in questo e altri istituti scolastici di Cernusco e Milano con l'obiettivo di sensibilizzare gli studenti, nella fase delicata dell'adolescenza, alle tematiche del corretto stile di vita - spiega Greco -, allo scopo dichiarato di favorire e promuovere la prevenzione dei fattori di rischio cardiovascolare e, non ultimo, il rifiuto di fumo e droga". Durante il seminario lo specialista descriver i meccanismi che inducono l'aterosclerosi e la necessit di contrastare questa malattia degenerativa. Prima regola: alimentazione corretta. Su questo fronte l'esperto spiegher ai ragazzi i punti forti della dieta Mediterranea, che prevede una ridotta assunzione di grassi animali, a favore di farinacei, legumi, olio, frutta e verdura, pesce azzurro.

"Uno stile di vita positivo e una costante attivit, non necessariamente agonistica, consentono non solo una efficace prevenzione delle malattie che insorgono con l'et, ma anche una qualit della vita che allontana dalla tentazione del fumo e della droga", sottolinea Greco che non mancher di ricordare gli effetti tossici che queste sostanze inducono sull'organismo e sul sistema nervoso centrale e la pericolosa dipendenza che consegue gi al primo consumo. Nell'ultima parte del Seminario si far cenno ai sintomi che caratterizzano un 'attacco cardiaco' (angina o infarto), sottolineando l'importanza di una sollecita chiamata telefonica ai mezzi di Soccorso Medico del 118".

(Red-Lus/Adnkronos Salute)