Vaccini: Morrone, figli di immigrati clandestini ne hanno diritto per legge
Vaccini: Morrone, figli di immigrati clandestini ne hanno diritto per legge

Roma, 28 apr. (Adnkronos Salute) - "Anche se molti medici e amministratori di Asl non lo sanno, la legge impone che anche ai figli di immigrati clandestini vengano eseguite le stesse vaccinazioni che ricevono i piccoli italiani". A ricordarlo stato Aldo Morrone, direttore dell'Istituto nazionale per la promozione della salute delle popolazioni migranti, intervenendo oggi a Roma al convegno 'Le nuove sfide della meningite per la salute pubblica'.

Morrone ha parlato delle opportunit, ma anche dei rischi rappresentati dalla globalizzazione, dai flussi migratori e dagli spostamenti turistici moderni, in particolare per quanto riguarda la meningite. " importante affrontare i bisogni di salute impliciti in questo nuovo scenario - ha sottolineato l'esperto - dando risposte concrete che salvaguardino la salute non solo di chi entra in Italia, gli immigrati e i turisti, ma anche di chi decide di visitare Paesi a 'forte esposizione', siano gli Usa o i Paesi africani".

"Basti pensare che sono circa 18 milioni i nostri connazionali che viaggiano ogni anno all'estero. Riguardo agli immigrati nel nostro Paese, chiaro che vivere in condizioni di degrado rischia di far degenerare le infezioni. E' importante quindi creare le condizioni perch queste persone possano accedere a tutti gli strumenti in grado di preservarne la salute. Per i bambini, in particolare - ha concluso Morrone - non tutti sanno che questi hanno il diritto di ricevere le stesse identiche vaccinazioni cui vengono sottoposti i piccoli italiani".

(Bdc/Adnkronos Salute)