Sanita': Anaao, decreto su costi standard smantella Ssn
Sanita': Anaao, decreto su costi standard smantella Ssn

Roma, 7 ott. (Adnkronos Salute) - "Il decreto sui costi standard vola verso la sua definitiva approvazione e, nonostante sia salutato come la soluzione di tutti i mali che affliggono la sanit italiana, rischia invece di sferrare il colpo definitivo al Ssn unico, solidaristico e universale e di sancire definitivamente la frattura dell'Italia in due parti: una con la sanit efficiente e produttiva, un'altra con una sanit povera di efficacia e di sicurezza". Questo il commento del segretario nazionale dell'Anaao Assomed, Costantino Troise, al decreto approvato oggi dal Consiglio dei ministri.

"Dopo la legge 133 del 2008, con la quale si ridotto il finanziamento del Ssn per il triennio successivo ben al di sotto del fabbisogno; dopo il Patto della salute 2010-2012, con il quale si sono tagliati 10 mila posti letto e si sono ridotte le consistenze organiche del personale del Ssn; dopo la manovra economica del luglio 2010, con la quale si sono tagliati 8,5 miliardi alle Regioni in due anni con una restrizione dell'offerta dei servizi socio-sanitari con le inevitabili ricadute sul Ssn, oggi - sottolinea in una nota Troise - il federalismo sanitario, con la sua parola magica 'costo standard', rappresenta l'ultimo atto di una strategia mirata allo smantellamento del servizio sanitario nazionale e pubblico".

Per il segretario nazionale dell'Anaao Assomed, "in Italia, dove la spesa sanitaria e la sua dinamica di crescita sono inferiori alla media dei paesi Ocse, dove i posti letto, il numero degli ospedali e le giornate di degenza sono inferiori a quelle dei maggiori Paesi europei (Francia e Germania su tutti), il ripetersi di manovre economiche, di provvedimenti legislativi e del 'mantra' del costo standard, letti nella loro naturale evoluzione, rivelano - conclude Troise - il vero obbiettivo che quello di abbandonare la sanit del Sud al proprio destino".

(Com-Fed/Adnkronos Salute)