Sanita': Fazio su certificati online,basta polemiche, medici non attaccati a soldi
Sanita': Fazio su certificati online,basta polemiche, medici non attaccati a soldi
Brunetta non pensa veramente frasi dette

Santa Margherita di Pula (Ca), 7 ott. (Adnkronos Salute) - Basta polemiche sul certificato online. "Si devono abbassare i toni. I medici non sono attaccati al denaro" ma " interesse di tutti non restare fermi su una frase e andare avanti". Getta acqua sul fuoco il ministro della Salute, Ferruccio Fazio, che interviene sulle polemiche tra i camici bianchi e il ministro della Pubblica Amministrazione, Renato Brunetta che, in un video trasmesso su You Tube, aveva affermato che i medici sono assetati di denaro. L'episodio ha portato oggi a una rottura della collaborazione sull’avvio del sistema da parte dei medici, che hanno chiesto le scuse del responsabile del dicastero della P.A.

"Ho una profonda convinzione - ha detto Fazio al congresso dei medici di famiglia della Fimmg, in Sardegna - che i medici lavorino non per denaro. Che lavorino in gran parte per missione e abbiano un grande senso del dovere e della responsabilit". Fazio, rivolto ai camici bianchi, ha detto: "sto con voi", ma bisogna "abbassare i toni, molte frasi devono essere interpretate. Conosco bene il ministro Brunetta, e in fondo sono convinto che non pensi realmente quanto detto". La medicina e i medici "sono troppo importanti", ha aggiunto Fazio.

"Lavoriamo insieme con un obiettivo. E penso che ce la possiamo fare", come gi dimostrano i dati: "si tratta di un fatto statistico: sul certificato online in una settimana gli adempimenti sono aumentati dal 66% a oltre l’83%, un aumento enorme". Il ministro, infine, ha spiegato di condividere "il desiderio di gradualit dei medici nell’introduzione del nuovo sistema". Per quanto invece riguarda la scadenza del 31 gennaio, data in cui torneranno in vigore le sanzioni per i camici bianchi inadempienti, "non un problema di date, ma un problema concettuale, e su questo sono vicino ai medici", ha concluso Fazio che si proposto di sollecitare un tavolo con Regioni, Governo e sindacati per superare i problemi tecnici del nuovo sistema.

(Ram /Adnkronos Salute)