Sanita': busta con sangue infetto recapitata a Libero e Corriere Sera
Sanita': busta con sangue infetto recapitata a Libero e Corriere Sera
Gesto contro mancata rivalutazione indennizzo vittime

Milano, 7 ott. (Adnkronos Salute) - Una busta contenente un sacchetto di sangue, probabilmente infetto, e un messaggio stata recapitata stamattina alla sede del quotidiano 'Libero' in viale Majno a Milano. Pi tardi una seconda busta, identica, stata inviata alla redazione del 'Corriere della Sera' in via Solferino.

All'interno della busta c'era un foglio, un "appello" inviato "ai maggiori quotidiani per la disperazione dovuta alla vergognosa finanziaria che nega il diritto alla rivalutazione dell'indennizzo che ferma dal 1995. Vendo sangue infetto da epatite C - si legge - per trasfusione al prezzo di 550 euro con sconti particolari per i parlamentari" e "ulteriori sconti per Berlusconi e Tremonti". Sul caso indaga la Digos.

(Adnk/Adnkronos Salute)