Farmaci: Aiom-Sifo, preoccupati per anti-cancro in farmacie (2)
Farmaci: Aiom-Sifo, preoccupati per anti-cancro in farmacie (2)

(Adnkronos Salute) - Le commissioni per i prontuari regionali - proseguono gli esperti - avranno un tempo di 60 giorni per valutare le nuove molecole ed esprimere, eventualmente, un parere diverso da quello di Aifa, che deve essere motivato. "E' un passo avanti - sostiene la Sifo - in quanto si d alle commissioni regionali un tempo definito per la valutazione, omogeneizzando le procedure. D'altro canto, per la prima volta l'Aifa terr in considerazione eventuali controdeduzioni o motivazioni per un uso pi ristretto e mirato dell'innovazione da parte delle Regioni, e questo a vantaggio della sanit complessiva italiana e, quindi, dei pazienti".

La collaborazione fra le due societ scientifiche ha l'obiettivo di unire le competenze per una razionalizzazione della 'risorsa farmaco' in campo oncologico. Il convegno che si tiene in Sicilia sancisce l'alleanza tra Aiom e Sifo che in ambito ospedaliero coinvolge 1.000 reparti, oltre 1.500 specialisti e pi di 500 farmacie che partecipano al Registro telematico dei farmaci oncologici sottoposti a monitoraggio dell'Aifa per offrire cure pi appropriate e sicure. "Il nostro progetto - afferma Carmine Pinto, coordinatore del working group Aiom Rapporti con le societ scientifiche - ci ha permesso di evidenziare alcune criticit, come l'eccessiva burocratizzazione nella prescrivibilit di alcuni farmaci. Uno degli obiettivi principali quindi individuare percorsi possibili per migliorare, nel nostro caso, il rapporto tra il farmacista di 'dipartimento oncologico' e il clinico".

Quanto alle terapie orali, conclude Pinto, "sorgono tre problemi principali: il primo la sicurezza del paziente, il secondo l'aderenza all'intensit di dose adeguata al trattamento e il terzo la gestione della tossicit complessiva. Un insieme di fattori che possono comportare una riduzione di compliance da parte del malato che potrebbe non seguire una cura adeguata".

(Com-Bdc/Adnkronos Salute)