Farmacie: Racca, riordino fissi regole certe senza distruggere sistema (5)
Farmacie: Racca, riordino fissi regole certe senza distruggere sistema (5)
Ancora piu' forti grazie a nuovi servizi, 'vinciamo su tutta la linea'

(Adnkronos Salute) - "Federfarma e Fofi - insiste Racca - sono solidali sul fatto che il comparto farmacia non deve essere distrutto, bens mantenere delle regole certe". Un punto sul quale invece Federfarma e Fofi divergono la possibilit di vendita di alcuni farmaci da banco anche senza la presenza di un farmacista. Su questo Federfarma mostra aperture, anche se "per una piccola quantit di Otc", puntualizza la presidente.

Il quarto e ultimo argomento oggetto della Convention il grande capitolo relativo alla farmacia dei servizi. "Intraprenderemo e continueremo a portare avanti tutte le esperienze che porteranno la farmacia ad essere sempre pi vicina al cittadino e al Servizio sanitario nazionale", promette Racca. "Siamo pronti a discutere con le Regioni" su come concretizzare questa svolta. Inoltre, i farmacisti attendono la nuova Convenzione anche perch "dovr definire le concrete modalit attuative e la remunerazione dei servizi".

I nuovi servizi renderanno la farmacia italiana ancora pi forte, convinta Federfarma. "Noi vinciamo gi su tutto", conclude Racca: "Per capillarit" rispetto ai canali 'concorrenti', "perch in tutta Italia siamo 18 mila, mica 500. Vinciamo inoltre per vicinanza al cittadino, al quale garantiamo il sostegno di un professionista che parla il linguaggio della gente. Vinciamo per professionalit", 'coltivata' con "continui corsi di aggiornamento e un confronto interno quotidiano. E vinciamo perch abbiamo fatto passi importanti sul fronte dell'innovazione, grazie a sistemi informatici che ci permettono di monitorare il percorso di ogni farmaco e di fare farmacovigilanza. Un dono prezioso", nell'era dei 'falsi' che dal labirinto di Internet minacciano sempre di pi la salute dei cittadini.

(Opa/Adnkronos Salute)