Salute: da impronte digitali a scanner retina, da Cnb parere su biometria (2)
Salute: da impronte digitali a scanner retina, da Cnb parere su biometria (2)

(Adnkronos Salute) - I dati biometrici possono, infatti, essere collegati con i dati personali relativi alle condizioni di salute, ai gusti, alle abitudini, determinando nuove e pi invasive forme di controllo o di emarginazione sociale.

Per questo motivo, il Cnb raccomanda che sia vietata ogni forma di applicazione settoriale e discriminatoria, che comporti l’utilizzazione indebita e al di l delle funzioni strettamente necessarie dei dati oppure che escluda dal godimento dei servizi chi non ha particolari caratteristiche fisiche, producendo la cosiddetta disabilit biometrica.

Ma chi sono i disabili biometrici? "Si pensi, ad esempio - spiega Caporale - a persone che hanno le punta delle dita abrase perch hanno avuto un incidente: potrebbero avere difficolt ad accedere a un luogo dove possibile entrare solo con l'identificazione mediante impronte digitali". Questione che, a detta del Cnb, bisogna porsi, soprattutto considerando che la biometria destinata a guadagnare spazi sempre pi ampi. (segue)

(Ile/Adnkronos Salute)