Salute: da impronte digitali a scanner retina, da Cnb parere su biometria (3)
Salute: da impronte digitali a scanner retina, da Cnb parere su biometria (3)

(Adnkronos Salute) - Senza dimenticare che le potenzialit di queste tecniche rischiano di farci sentire 'schedati', aprendo alla possibilit di tracciare ogni nostro spostamento. Ecco perch il dilagare della biometria dovrebbe, a detta del Cnb, essere accompagnata dal riconoscimento di nuovi aspetti del diritto soggettivo alla riservatezza.

Mediante il riconoscimento ad esempio del diritto di accesso, da parte di ciascun soggetto interessato, alle banche dati biometriche che lo riguardano per conoscere quali dati siano raccolti sul suo conto, da chi, per quali finalit, da quanto tempo e per quanto tempo. Ma anche riconoscendo il cosiddetto diritto all’oblio, prevedendo processi certi e trasparenti di cancellazione dei dati.

Per tutelare questi aspetti, il Cnb "chiede - spiega Caporale - di potenziare il Garante per la protezione dei dati personali con risorse che si occupino specificatamente di questo tema, oppure costituire un organo terzo che collabori fattivamente con il Garante per la privacy". E ancora "che la legislazione nazionale tenga conto della disabilit biometrica, al fine di tutelare le persone che incorrono in questo tipo di problemi".

(Ile/Adnkronos Salute)