Sanita': cure palliative a domicilio, miraggio per 60% italiani (3)
Sanita': cure palliative a domicilio, miraggio per 60% italiani (3)

(Adnkronos Salute) - L’assistenza domiciliare dei pazienti in fase terminale di malattia, necessita dell’impegno e della collaborazione di pi figure professionali. "Lo scorso anno - spiega Scaccabarozzi - palliativisti, infermieri e medici di medicina generale hanno firmato un documento di consenso. Dieci punti che affermano, tra l'altro, il valore e l'importanza dell'equipe multidisciplinare e multiprofessionale, riconoscendo la necessit che la responsabilit clinica sia definita dal piano assistenziale individuale. Questa collaborazione, ormai una realt concreta in molte Regioni, si rafforzer di certo grazie ai decreti relativi alla legge 38 che ha come punto di riferimento la centralit del malato e della sua famiglia".

Secondo il rapporto dell’Agenas, a oggi, il 60% dei decessi avviene in una corsia di ospedale per acuti e molti di loro ogni anno sono malati terminali. "Attenendosi ai dati - afferma Zaninetta - risulterebbe che nel 59% delle Asl attiva una rete di cure palliative, ma, purtroppo, sappiamo che la realt italiana non ancora a un livello cos alto. Dunque occorre fare chiarezza definendo nei fatti che cosa si intenda con questo termine. Questa ricerca un ottimo punto di partenza per riuscirci".

Sulla stessa lunghezza d’onda il direttore dell’Agenas, Moirano: "Questo rapporto mi sembra particolarmente utile in questo momento, in cui in fase avanzata la discussione sul provvedimento di definizione dei Livelli essenziali di assistenza (Lea), che tratta anche delle cure palliative domiciliari alle persone in fase terminale della vita".

(Fed/Adnkronos Salute)