Sanita': si chiude Forum Risk Management, proposta Consulta sicurezza
Sanita': si chiude Forum Risk Management, proposta Consulta sicurezza
Al via entro 31 dicembre

Roma, 26 nov. (Adnkronos Salute) - Quasi 10 mila presenze, 32 convegni scientifici, decine di workshop e circa 700 relatori presenti tra i pi importanti attori della sanit italiana e internazionale. Questi i numeri che tracciano il successo della quinta edizione del Forum Risk Management in sanit, che chiude oggi i battenti ad Arezzo. Un appuntamento - promosso da ministero della Salute, Istituto superiore di sanit, Agenas (Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali), Fondazione sicurezza in sanit, coordinamento sul rischio clinico Conferenza Stato-Regioni - ormai indispensabile per fare il punto sul presente e il futuro nel campo della sicurezza del paziente e un evento in costante crescita se si pensa che nel 2006 i partecipanti furono oltre 2000 e lo scorso anno visitarono il Forum pi di 6.000 persone.

"Al termine dei lavori della V edizione del Forum - spiega in una nota Vasco Giannotti, presidente della Fondazione sicurezza in sanit e promotore dell'evento - si percepisce la necessit che le associazioni scientifiche parlino con una sola voce e affermino politiche della qualit e della sicurezza in sanit". Per questo, la Fondazione sicurezza in sanit ha deciso di lanciare una nuova sfida e si fa promotrice di un incontro presso l'Istituto superiore di sanit, al fine di costituire una Consulta nazionale sulla sicurezza, quale interlocutore unico per la crescente domanda di qualit e sicurezza che emerge dagli operatori sanitari e dai pazienti, e che si riunir entro il 31 dicembre 2010 presso lo stesso Iss.

Le societ scientifiche impegnate sui temi dell'organizzazione sanitaria e della sicurezza ma anche le associazioni dei pazienti saranno invitate a unirsi per lavorare insieme sulle sfide emergenti nel settore della promozione della sicurezza in sanit. La Federazione italiana societ medico scientifiche, insieme alla Societ italiana qualit e sicurezza nell'assistenza sanitaria, sosterr il lavoro della costituenda Consulta apportando il contributo di oltre 200 societ medico-scientifiche. (segue)

(Com-Bdc/Adnkronos Salute)