Campania: Moscati Avellino, convegno su emergenza Aids
Campania: Moscati Avellino, convegno su emergenza Aids
Domani al San Giuseppe Moscati per Giornata mondiale

Avellino, 30 nov. (Adnkronos Salute) - Un convegno sull'Airds in occasione della Giornata mondiale che si celebra domani. Al San Giuseppe Moscati di Avellino in programma l'incontro 'Disturbi neurocognitivi nel paziente con infezione da Hiv', organizzato dall'Unit operativa di malattie infettive e centro Aids, diretta da Nicola Acone.

Il convegno - si legge in una nota dell'ospedale - articolato in due sessioni. Nella prima si affronteranno i problemi relativi all'integrazione ospedale-territorio, all'assistenza domiciliare dei pazienti con Aids e alla prevenzione. Nella seconda sessione si discuter di tutti quei sintomi e segni che possono avviare a una diagnosi precoce di Aids, che facile nella fase conclamata di malattia, ma molto difficile nelle fasi iniziali.

"Si stima che in Italia - sottolinea Acone - siano 170-180 mila le persone con Hiv e circa 22 mila quelle affette da Aids. Un aspetto importantissimo che un sieropositivo su quattro non sa di essere infetto. Oggi la principale via di trasmissione sono i contatti sessuali non protetti sia etero che omosessuali e le persone che scoprono di essere sieropositive hanno un'et molto pi avanzata rispetto a quanto si registrava all'inizio della epidemia. Il 30% delle nuove diagnosi riguarda cittadini stranieri. I dati epidemiologici in Irpinia rispecchiano pienamente quelli nazionali. Purtroppo - conclude - la diagnosi di sieropositivit spesso tardiva e arriva in concomitanza con patologie non curabili senza aver avuto la possibilit di usufruire dei benefici delle terapie antiretrovirali prima della diagnosi. Ecco perch non bisogna mai abbassare il livello di attenzione su questa malattia".

(Com-Sof/Adnkronos Salute)