Sanita': Zanibelli (Sanofi), in Italia 'over 85' curati sempre meno
Sanita': Zanibelli (Sanofi), in Italia 'over 85' curati sempre meno
Prevenzione e' invece chiave per affrontare invecchiamento popolazione

Roma, 30 nov. (Adnkronos Salute) - "Con l'aumento dell'et dei pazienti si riducono le prescrizioni di farmaci e di controlli diagnostici. Ad esempio, sebbene gli anziani siano in Italia ormai 12 milioni e siano destinati a crescere con l'aumento dell'aspettativa di vita, la spesa sanitaria per terapie e accertamenti in pazienti con disturbi cardiocerebrovascolari si riduce dai 1.019 euro destinati a ciascun paziente fra i 65 e i 69 anni ai 452 euro spesi per ogni ultra 85enne". A fare il quadro della situazione stato Angelo Zanibelli, direttore Comunicazione e relazioni istituzionali Sanofi-Aventis Italia, in occasione del convegno 'Etica e assistenza per una politica della persona anziana. Longevit attiva e qualit della vita', organizzato oggi a Roma con la Fondazione Alberto Sordi.

"Le motivazioni, purtroppo - ha proseguito Zanibelli - sono banali e prettamente economiche: non si ritiene utile investire su persone non ritenute pi produttive. Eppure una politica sanitaria responsabile e preventiva ovvierebbe all'aggravarsi di molte patologie, con un risparmio non indifferente sulla spesa sanitaria nazionale. Una terapia corretta potrebbe garantire agli anziani un miglioramento della vita in termini di sopravvivenza e qualit", ha sottolineato.

"I dati raccolti con la Societ italiana di gerontologia - ha continuato Zanibelli - mostrano l'importanza dell'utilizzo dei farmaci per migliorare lo stato di salute dei pazienti nella prevenzione delle malattie cardiovascolari. In quest'area terapeutica il corretto utilizzo di terapie farmacologiche adeguate in grado di ridurre del 70% il rischio di morbilit e mortalit, con punte del 90% nella fascia 65-69 anni. Insomma - conclude - in una popolazione che nel 2050 superer il 30% di 'over 65', l'interesse che questi anziani rimangano attivi e non siano solo un peso per la societ: lo scopo di convegni come questo di sensibilizzare le istituzioni e creare reti, insieme alle associazioni, in grado di affrontare il problema".

(Bdc/Adnkronos Salute)