Salute: dai puristi agli olistici, per 30% italiani viene al primo posto (3)
Salute: dai puristi agli olistici, per 30% italiani viene al primo posto (3)
Le missioni dell'Osservatorio, misurare attenzione a benessere e focus su temi attualita'

(Adnkronos Salute) - "E' una ricerca che reputo di grande valore sociale per l'ampiezza del campione coinvolto, gli approfondimenti sulle diverse tematiche che di volta in volta tratteremo e per l'approccio serio, ma innovativo nei contenuti", commenta Renato Mannheimer, presidente dell'Ispo.

"La dinamica all'interno del sistema salute profondamente cambiata - riflette Braggio - ed proprio partendo dalla consapevolezza di una situazione di estrema complessit abbiamo chiesto a Ispo di indagare sul valore che i cittadini attribuiscono alla salute. Come azienda che ha nel suo Dna la promozione della salute attraverso la ricerca e lo sviluppo di farmaci innovativi - prosegue il numero uno di AstraZeneca in Italia - il nostro obiettivo offrire un nuovo strumento originale e utile a tutti i nostri interlocutori: i medici che continuano a rappresentare un cardine insostituibile del sistema salute, il mondo della ricerca che motore di progresso medico ed economico, le Istituzioni che con noi operano in un contesto sempre pi sotto pressione, le societ scientifiche".

Con tutti loro "abbiamo sempre cercato di interagire in modo positivo e propositivo - aggiunge Braggio - Ora con questo Osservatorio vogliamo aiutarli a intercettare e comprendere meglio i nuovi bisogni del paziente, e prima ancora del cittadino. La presentazione di oggi il primo atto di un percorso che ci auguriamo lungo: da un lato monitoreremo periodicamente l'Indice di attenzione alla salute, dall'altro approfondiremo una serie di aspetti in nuovi incontri, di cui il primo speriamo gi entro fine anno". Fra i temi in agenda la salute come fenomeno di integrazione (dedicato alla popolazione migrante), i giovani e la cultura della salute (con un approfondimento sui nuovi media), lo sport come strumento di prevenzione, e la donna come ambasciatrice e 'moltiplicatrice' di salute.

(Opa/Adnkronos Salute)