Alimenti: assegnato 'Premio Montana', a vincerlo sono sempre le donne
Alimenti: assegnato 'Premio Montana', a vincerlo sono sempre le donne
Consegnato oggi a giovani ricercatrici nella sede del Poldi Pezzoli di Milano

Milano, 20 set. (Adnkronos Salute) - Il futuro della ricerca donna. E' il trend che continua a emergere dal 'Premio Montana alla ricerca alimentare', istituito nel 2006 da Montana Alimentari (Gruppo Cremonini), che quest'anno come nelle precedenti edizioni stato vinto da giovani ricercatrici. Il riconoscimento, del valore complessivo di 150.000 euro stato assegnato oggi nella sede del Museo Poldi Pezzoli di Milano, a un gruppo di ricerca composto principalmente da donne dell'Istituto superiore di sanit di Roma e a due ricercatrici dell'universit degli Studi di Milano."La ricerca - ha detto Giorgio Pedrazzi, presidente di Montana Alimentari - non viene molto aiutata nel nostro Paese e abbiamo deciso di creare questo premio per dare una mano ai ricercatori under 40 o meglio alle giovani ricercatrici".

Il primo premio andato al gruppo di ricerca composto da Chiara Frazzoli, Brunella Appicciafuoco e Gerardo Grasso, per un progetto destinato a realizzare un 'Biosensore avanzato a cellule batteriche ingegnerizzate per lo screening di residui chinologici nel latte, come biomarker per il controllo del tempo di sospensione di prodotti nelle produzioni bovine'. " Il nostro lavoro - ha spiegato Frazzoli - pu sembrare di difficile interpretazione, ma concretamente il biosensore permette di verificare quante tracce di antibiotici siano presenti nel latte, offrendo cos ai distributori alimentari un metodo veloce per garantire la sicurezza alimentare".

Secondo classificato il progetto di Claudia Picozzi e Ileana Vigentini, che hanno proposto la ricerca 'Sviluppo di un latte fermentato come vaccino alimentare contro Escherichia Coli Enteropatogeni'. "L'idea - ha detto Picozzi - quella di ottenere dal latte fermentato un vaccino semplice da fare e da potere riprodurre anche in loco, nei Paesi in via di sviluppo, e facilmente somministrabile ai bambini". Le ricerche sono state selezionate da una giuria scientifica indipendente, presieduta da Fulvio Marzatico, docente presso la Facolta di sceinze matematiche, fisiche e naturali dell'universit degli Studi di Pavia. Ai vincitori, oltre al premio in denaro, stata donata un'opera dell'artista italiano Lucio Del Pezzo.

(Adnk/Adnkronos Salute)