Trapianti: Usa verso nuove regole, prelievo subito dopo stop cuore
Trapianti: Usa verso nuove regole, prelievo subito dopo stop cuore

Roma, 20 set. (Adnkronos Salute) - Niente pi attese prima di procedere al prelievo d'organo negli Stati Uniti. I chirurghi, in futuro, potranno prelevare cuore, reni e fegato subito dopo lo stop del cuore del donatore, senza aspettare almeno due minuti per essere certi che il muscolo cardiaco non ricominci spontaneamente a battere. Questa la novit al centro delle nuove regole prese in esame in questi mesi negli Stati Uniti, spinte da gruppi che coordinano l'assegnazione degli organi. Un progetto di revisione che si gi attirato numerose critiche.

Secondo gli oppositori, infatti, i potenziali donatori finirebbero per essere trattati pi come banche di tessuti che come malati che devono poter aver ogni chance di sopravvivere o morire in pace, si legge sul 'Washington Post'. A spingere per un cambiamento delle regole lo United Network for Organ Sharing (Unos), organizzazione non profit che coordina la donazione d'organo, in base a un contratto con il governo federale.

L'organizzazione sostiene che le nuove regole permetterebbero di far s che le volont del donatore e dei suoi cari vengano onorate, senza comunque sacrificare 'paletti' necessari per salvaguardare il paziente, ma favorendo allo stesso tempo le operazioni necessarie per "salvare la vita degli oltre 112 mila pazienti che ne hanno bisogno", spiega Charles Alexander, past president di Unos. (segue)

(Mal/Adnkronos Salute)