Ricerca: elettricita' 'sprint' per cervello, aiuta apprendimento e recupero post-ictus (2)
economia
cronaca
spettacoli
sport
cultura
salute
lavoro
sostenibilità
internazionale
multimedia
regioni
immediapress
Segui Adnkronos

Sfoglia l'archivio Adnkronos


Ricerca: elettricita' 'sprint' per cervello, aiuta apprendimento e recupero post-ictus (2)

(Adnkronos Salute) - "Un aumento dell'attivitÓ delle cellule cerebrali - spiega Heidi Johansen-Berg, autrice dello studio - rende i pazienti pi¨ sensibili ai cambiamenti che si verificano durante l'apprendimento". Infatti gli esperimenti hanno dimostrato che stimolando elettricamente la corteccia motoria del cervello aumenta la velocitÓ di apprendimento e di recupero anche delle abilitÓ motorie perse dopo l'ischemia cerebrale.

Il team di scienziati inglesi ha condotto ricerche sul modo in cui la struttura del cervello cambia in etÓ adulta, e in particolare su quali cambiamenti si verificano dopo un ictus. "Per monitorare come i pazienti colpiti da ictus devono recuperare l'abilitÓ motoria perse con la malattia - spiega lo studio - Ŕ stata utilizzata una risonanza magnetica funzionale. Uno dei risultati pi¨ importanti valutati dallo strumento Ŕ che il cervello Ŕ molto flessibile e si pu˛ ristrutturare. Ovvero permettere la crescita di nuove connessioni e riassegnare compiti ad aree diverse, anche quando si Ŕ verificato un danno".

"La speranza - spiega lo studio - Ŕ che questo metodo pu˛ essere applicato anche ad altre parti del cervello per migliorare, ad esempio, l'apprendimento educativo semplicemente posizionando gli elettrodi in diverse zone, in modo che il flusso di corrente si concentri nella parte interessata. Inoltre - proseguono - la relativa semplicitÓ, il basso costo e la facilitÓ della tecnologia pu˛ significare che, a seguito di ulteriori ricerche, potrÓ essere progettata una periferica automatizzata per l'uso casalingo".

(Frm/Adnkronos Salute)