Ricerca: Toscana, nasce Polo dell'innovazione sulle scienze della vita
Ricerca: Toscana, nasce Polo dell'innovazione sulle scienze della vita

Firenze, 21 set. (Adnkronos Salute) - La Fondazione Toscana Life Sciences (Tls) capofila del soggetto gestore del nuovo Polo di innovazione sulle scienze della vita. Lo ha deciso la Regione, individuando i 12 poli che avranno un ruolo di facilitatori e attuatori delle azioni di innovazione e trasferimento tecnologico nei settori pi significativi dell'economia toscana, con l'obiettivo di innalzare la competitivit delle imprese e crescere su nuovi mercati. Il Polo sulle scienze della vita, in particolare, si occuper di favorire l'innovazione del sistema produttivo di riferimento, facilitare la condivisione delle conoscenze scientifiche e tecnologiche e accompagnare le imprese nell'accesso a servizi avanzati e nuove opportunit di business.

A fianco di Tls partner strategici come il Consorzio Pont-Tech, i tre atenei di Siena, Pisa e Firenze e le Scuole superiori Sant'Anna e Normale. Le aziende che ad oggi hanno aderito al Polo sono 41, tra cui Abiogen Pharma, Eli Lilly Italia, Kedrion, Novartis Vaccines, Philogen, Farmigea ed Esaote. Per comprendere il peso specifico complessivo delle societ che hanno dato vita al Polo, parlano i numeri: 5.191 addetti, per il 20% occupati in ricerca e sviluppo; un fatturato di oltre 1 miliardo; un portafoglio di 428 brevetti; 21 mila metri quadrati di laboratori. Per l'attivit di trasferimento di conoscenze e competenze al sistema delle imprese aderenti, il Polo delle scienze della vita potr contare su un contributo regionale di 400 mila euro, ottenuto attraverso la partecipazione a uno specifico bando. Una dotazione iniziale per avviare le attivit del Polo, che lavorer poi secondo un piano di sviluppo autofinanziato e sostenibile, senza oneri per il pubblico.

Il passo successivo tracciato dalla Regione, in linea con le politiche nazionali del ministero dell'Universit e ricerca sui distretti tecnologici, sar quello di costituire 5 distretti regionali all'interno dei quali andranno a confluire i poli di innovazione di riferimento. Una scelta che la Regione ha gi compiuto per il Polo delle scienze della vita, per cui sono in corso le fasi operative per la costituzione degli assetti di governance del Distretto. (segue)

(Adnk/Adnkronos Salute)