Animali: noto erpetologo indagato, liberava rettili per vantarsi di cattura
Animali: noto erpetologo indagato, liberava rettili per vantarsi di cattura

Lucca, 27 set. (Adnkronos Salute) - Avrebbe liberato in natura rettili e pericolosi serpenti, per poi vantarsi della loro cattura e accreditarsi come il 'numero uno' degli erpetologi. E' l'accusa nei confronti di Cristiano Pacini, 42 anni, di Altopascio (Lucca), che nel giro di un anno era diventato l'erpetologo pi famoso d'Italia. Lo chiamavano da tutte le parti del Paese per recuperare boa, iguana, pitoni e altri rettili.

Lo scorso 19 settembre, Pacini stato improvvisamente espulso dall'Anpana, l'Associazione nazionale protezione animali natura ambiente, dove presta la sua attivit di volontario. Il motivo si scoperto qualche giorno dopo: l'erpetologo indagato dalla Procura di Lucca con l'accusa di aver rilasciato alcuni rettili che teneva in custodia, allo scopo di vantarne il recupero. Il 20 settembre i carabinieri hanno perquisito la sua abitazione sequestrando 8 animali.

Negli ultimi mesi la Lucchesia era balzata agli onori delle cronache per continui allarmi legati a ritrovamenti di serpenti e rettili di ogni tipo. I carabinieri hanno iniziato le indagini e hanno raccolto elementi di prova che inchioderebbero Pacini.

(Adnk/Adnkronos Salute)