Farmaci: Federfarma, insostenibile aumento numero delle farmacie (2)
Farmaci: Federfarma, insostenibile aumento numero delle farmacie (2)

(Adnkronos Salute) - "Incomprensibile poi - prosegue Federfarma - la previsione di far rientrare dalla finestra la vendita nelle parafarmacie e nei supermercati dei farmaci di fascia C con obbligo di ricetta. Tale possibilit, superata dal Parlamento in occasione della recentissima approvazione del decreto salva-Italia, verrebbe introdotta a macchia di leopardo, nelle Regioni nelle quali non si dovesse riuscire a espletare i concorsi e ad assegnare nei ristretti tempi previsti almeno l'80% delle nuove sedi farmaceutiche. In questo modo si creerebbero anche assurde differenziazioni tra Regione e Regione".

"Sarebbe paradossale intervenire nuovamente su questa materia - commenta il Presidente di Federfarma Annarosa Racca - prima ancora di aver sperimentato gli effetti delle norme previste dal decreto salva-Italia e prima che il ministero della Salute abbia individuato i farmaci che dovranno rimanere nelle farmacie con obbligo di ricetta. Altrettanto assurda la riduzione da due anni a soli sei mesi del tempo massimo concesso agli eredi per vendere la farmacia in caso di decesso del titolare, con il rischio di chiusura dell'esercizio".

"Apprezziamo comunque - conclude Racca - che il Governo sembri orientato ad affrontare in modo organico l'ammodernamento del servizio farmaceutico, nel rispetto dei principi generali che sono alla base della normativa attuale e che hanno anche ottenuto l'apprezzamento della Corte di Giustizia europea".

(Com-Bdc/Adnkronos Salute)