Sanita' Lombardia: Bresciani, -1,2 mld in 2 anni, sforzo per non toccare ticket
Sanita' Lombardia: Bresciani, -1,2 mld in 2 anni, sforzo per non toccare ticket
L'assessore, cosi' rischiano di portarci al buco di bilancio

Milano, 12 gen. (Adnkronos Salute) - "Per effetto delle manovre previste per la sanit, la Lombardia avr sulla carta 1,2 miliardi in meno in due anni (-407 milioni di euro nel 2013 e -815 milioni nel 2014). Stiamo lavorando per progettare la sostenibilit economica rispetto alle ristrettezze che si profilano. Faremo di tutto per non tagliare servizi e per evitare l'ultima spiaggia: l'intervento per restringere l'esenzione dai ticket, prevista per patologie". A parlare l'assessore regionale alla Sanit, Luciano Bresciani, oggi a Como, durante la presentazione di un macchinario hi-tech per la radioterapia in dotazione dell'Azienda ospedaliera Sant'Anna.

Rispondendo alle domande del direttore generale Marco Onofri, sull'esito dell'incontro di ieri con il ministro della Salute Renato Balduzzi nella Conferenza degli assessori regionali alla Sanit, Bresciani ricorda che "in questo momento si discute su 4 voci, su cui le Regioni dovranno lavorare e fare proposte per ottenere i risparmi stabiliti dalle manovre: beni e servizi, farmaceutica, dispositivi medici, nuovi ticket".

"Il problema - osserva Bresciani - che io ho gi perso capacit d'acquisto sull'attuale stanziamento di 17 miliardi che sono toccati alla Lombardia dal Fondo sanitario nazionale. Ora devo confrontarmi con le richieste di razionalizzazione delle risorse per queste 4 voci, previste nella proposta che dovr essere elaborata in sede di Conferenza Stato-Regioni passando da pi livelli (la Conferenza degli assessori alla Sanit e l'Assemblea dei direttori generali). La cifra totale per i due anni, con cui si dovr confrontare la Lombardia, " pari all'8% del finanziamento attuale di 17 miliardi". Cos, incalza Bresciani, "rischiano di portarci al buco di bilancio". (segue)

(Lus/Adnkronos Salute)