Ricerca: lo studio, in liti di coppia rabbia 'cela' tristezza
Ricerca: lo studio, in liti di coppia rabbia 'cela' tristezza

Roma, 21 mag. (Adnkronos Salute) - Marito e moglie in genere riescono a 'leggere' piuttosto bene le reciproche emozioni, ma quando entra in campo la rabbia, le 'antenne' della coppia si appannano e rischia di innescarsi una catena di incomprensioni. Anche perch, di fronte alla rabbia, la tristezza altrui diventa difficile da rilevare. Lo rivela uno studio condotto da Keith Sanford, docente di psicologia e neuroscienze della Baylor College University, pubblicato online sul 'Journal of Family Psychology'.

"Ho scoperto che le persone erano pi inclini a esprimere la rabbia, ma non nei momenti in cui sentivano pi arrabbiati: piuttosto nelle situazioni in cui vi era un clima generale di rabbia nel rapporto, che perdurava da un certo periodo del tempo ", spiega l'esperto. "Questo significa che se una coppia cade in un clima di rabbia, tende a continuare ad esprimere questo sentimento, indipendentemente dal modo in cui ci si sente: diventa una sorta di una trappola cui non si sfugge". Sanford ha scoperto che quando le persone esprimono la rabbia, spesso sono anche tristi, ma in questo caso il partner non noter la tristezza dell'altro, nonostante lo conosca da molto tempo. "Quando si tratta di percepire le emozioni in un marito o una moglie, la tristezza soccombe alla rabbia".

Precedenti ricerche hanno scoperto che le espressioni genuine di tristezza durante uno scontro a volte possono avvicinare la coppia, e potenzialmente sono anche in grado di consentire ai due di uscire da un clima distruttivo. Lo studio, condotto su 83 coppie sposate, grazie a questionari e a un'osservazione attraverso uno specchio con dietro una telecamera, ha rivelato il potere della tristezza. "Ci possono essere momenti in cui utile esprimere i sentimenti di tristezza durante un conflitto, ma questi sentimenti hanno pi probabilit di essere notati se non viene espressa al contempo la rabbia", conclude l'esperto.

(Mal/Adnkronos Salute)