Ricerca: la marcia dei camici rosa, L'Ore'al premia 5 scienziate under 35 (2)
Ricerca: la marcia dei camici rosa, L'Ore'al premia 5 scienziate under 35 (2)
Veronesi, donne hanno grande e irremovibile motivazione

(Adnkronos Salute) - E ancora la 29enne Elena Fortunati, ingegnere dei materiali dell'universit di Perugia, che lavora su un biomateriale nanotech che garantisca una migliore adesione e proliferazione delle staminali per favorire la rigenerazione dei tessuti. La pi giovane delle 5 borsiste, la 28enne Monica Scognamiglio, biologa della Seconda Universit di Napoli, invece convinta che dalle piante, soprattutto quelle del Mediterraneo, possano arrivare gli antiossidanti del futuro, chiave per rallentare l'invecchiamento cellulare. Obiettivo dei suoi studi proprio individuare le specie che possono essere fonte di composti chimici ad attivit antiossidante.

Ha scelto invece di concentrarsi sui bambini affetti da autismo la psicologa 32enne dell'universit degli Studi di Torino, Valeria Manera. La ricercatrice si concentrata sulla predizione delle intenzioni e punta a rispondere a un interrogativo: perch i bambini autistici non sembrano in grado di interagire efficacemente con gli altri sfruttando la capacit di pianificare ed eseguire azioni complementari a quelle di altri, e quali meccanismi neuropatologici sottendono a questo deficit di previsione? Per risolvere il 'rebus', Manera ricorrer alla risonanza magnetica funzionale per mappare i processi attivi a livello cerebrale.

"Il traguardo dei 10 anni un'occasione molto felice e mportante per noi - afferma Giorgina Gallo, presidente e amministratore delegato L'Oral Italia - Abbiamo potuto dare un aiuto a molte giovani talentuose scienziate nel perseguire la loro vocazione. Le donne, grazie al loro approccio creativo, dimostrano di poter aprire nuove strade alla ricerca scientifica e la scienza ha bisogno di loro". Anche Veronesi crede "molto nelle donne di scienza perch pur dovendo contrastare discriminazioni e stereotipi, dimostrano una costanza e un impegno molto forti, insieme a una grande e irremovibile motivazione. Questo fa di loro un esempio imprescindibile per le generazioni future".

(Lus/Adnkronos Salute)