Bellezza: 'faccia da inverno' con primi freddi, labbra e naso piu' colpiti da gelo
Bellezza: 'faccia da inverno' con primi freddi, labbra e naso piu' colpiti da gelo
Dermatologa, i consigli per proteggere la pelle dalle basse temperature

Roma, 1 dic. (Adnkronos Salute) - Pelle tirata e secca, labbra arrossate e screpolate, naso lucido e rosso e mani che sembrano di carta vetrata. A regalare a molti italiani la 'faccia da inverno' l'arrivo dei primi freddi, che insieme al vento mettono a dura prova la pelle, specie quella delle parti pi esposte. "Anche la nostra pelle ha bisogno di essere irrorata dal sangue, ma con il freddo c' una vasocostrizione e la quota di nutrimento che arriva all'epidermide si riduce, per scaldare il resto del corpo. Inoltre il vento aggredisce il viso, in particolare naso e labbra. Con il risultato che la pelle tira e si secca, finendo per spellarsi e arrossarsi". Parola di Riccarda Serri, presidente di Skineco, Associazione internazionale di ecodermatologia, che spiega cosa fare "e soprattutto cosa non fare, per proteggere la pelle dai danni del freddo".

"Per difendere viso, naso, mani e labbra dalle basse temperature e dal vento molti puntano sull'effetto barriera. Ma spesso si usano prodotti non adatti - dice l'esperta all'Adnkronos Salute - che si limitano a 'proteggere' dagli agenti esterni, senza fornire quel surplus di nutrimento essenziale alla pelle in questo periodo. Servono lipidi nobili, come gli oli vegetali, il burro di karit, l'olio di jojoba o di argan per nutrire il cemento intercellulare". Nei mesi freddi "sono molto utili anche gli estratti di mirtillo, ribes, vite e melograno, alleati del microcircolo e miniere di antiossidanti. Si tratta di sostanze che difendono le piante dal freddo, e noi ne estrapoliamo le parti pi nobili proprio per lo stesso uso".

Assolutamente da evitare "i trattamenti o i prodotti pi aggressivi, che possono danneggiare o inibire la pelle. Quindi non impiegare detergenti schiumogeni e, piuttosto, lavare bene il viso con acqua tiepida. Se la pelle del corpo secca e ruvida si pu applicare olio di mandorle prima della doccia, e aggiungere qualche goccia di un olio vegetale alla crema per potenziarne l'effetto". Via libera, poi, alle creme idratanti e nutritive per le mani, che vanno protette da guanti. Mentre per le labbra, particolarmente vulnerabili e stressate dal freddo, "consiglio di portare con s e applicare spesso un labiale con oli vegetali: in questo modo non saranno solo morbide superficialmente, ma anche nutrite e protette".

(Mal/Adnkronos Salute)