San Raffaele: Bedin a sindacati, uffici assediati, sdegno e sconcerto
San Raffaele: Bedin a sindacati, uffici assediati, sdegno e sconcerto
L'Ad, comportamenti che impediscono svolgimento trattative in corso

Milano, 14 dic. (Adnkronos Salute) - "Desideriamo esprimere lo sconcerto e anzi lo sdegno per la situazione che ben conoscete e che tuttora in atto". Inizia cos una comunicazione scritta, firmata dall'amministratore delegato dell'ospedale San Raffaele di Milano Nicola Bedin, rivolta alla Rsu e alle organizzazioni sindacali.

"Basti dire - continua Bedin, in riferimento al sit-in dei lavoratori fuori dal suo studio - che numerose persone, durante l'orario di lavoro, e sicuramente al di fuori dell'assemblea da voi indetta, stanno di fatto assediando gli uffici direttivi ed ostacolando le relative attivit, impedendo una libera circolazione nella struttura, e fanno pervenire richieste di incontri con i lavoratori formulate in modo inammissibile, anche in considerazione del contesto della procedura ai sensi della Legge n. 233 del 1991".

"Vi rappresentiamo le vostre specifiche rilevanti responsabilit di non pregiudicare il regolare svolgimento della attivit lavorativa (valore in nessun modo derogabile, anche a tutela della grande maggioranza dei lavoratori che stanno compiendo il loro dovere)", continua l'Ad. "E' evidente - conclude - che sono in atto comportamenti e circostanze che di fatto impediscono lo svolgimento delle trattative in corso ed il perseguimento degli obiettivi previsti dalla stessa Legge n. 233. Siamo costretti a formulare le pi ampie riserve in ordine a quanto sta accadendo".

(Opa/Adnkronos Salute)