Sanita': Codacons su protesi Pip, per Tar Lazio interventi a carico Ssn (2)
Sanita': Codacons su protesi Pip, per Tar Lazio interventi a carico Ssn (2)

(Adnkronos Salute) - Per il Tar quindi, evidenzia il Codacons, "le impugnate ordinanze ministeriali contingibili e urgenti non potevano affrontare l'aspetto economico delle prestazioni sanitarie connesse all'espianto e all'impianto delle protesi mammarie e alle eventuali cure psicologiche cui le donne avessero necessit di sottoporsi e ricondotta la problematica sollevata dal Codacons nei principi generali che regolano l'assistenza sanitaria nel nostro ordinamento".

Il Codacons "non condivide tuttavia l'impostazione del Tar laddove stabilisce che gli interventi debbano essere eseguiti previa apposita attestazione medica. Su tale punto - spiega l'associazione - presenteremo appello al Consiglio di Stato, poich riteniamo debba essere concessa alle donne la libert di decidere se espiantare o meno le protesi Pip presenti nel proprio corpo, indipendentemente da un documento medico che attesti rischi per la salute o danni fisici. Gi pi di 180 donne - conclude l'associazione - si sono rivolte al Codacons per chiedere al ministero e ai soggetti responsabili i danni legati alle protesi pericolose, ed ancora possibile per chi lo desiderasse partecipare alle azioni risarcitorie avviate".

(Com-Bdc/Adnkronos Salute)