Sanita' Lazio: Dossetti, cittadini pesantemente colpiti da 'forbice' Bondi
Sanita' Lazio: Dossetti, cittadini pesantemente colpiti da 'forbice' Bondi

Roma, 14 dic. (Adnkronos Salute) - La forbice di Enrico Bondi, commissario per la sanit nel Lazio, "taglia reparti del San Filippo Neri rinomati a livello nazionale ed internazionale per l'alta qualit delle prestazioni". Una decisione stigmatizzata dall'Osservatorio per la tutela e lo sviluppo dei diritti dell'Associazione 'Dossetti', che sottolinea come a essere colpiti saranno i cittadini. "E' stata disposta la chiusura dei reparti di Cardiochirurgia, Neurochirurgia, Chirurgia Toracica ed Urologia. Dopo investimenti per milioni di euro il Dipartimento d'emergenza e accettazione (Dea) del San Filippo viene declassato al primo livello - dice il responsabile dell'Associazione Corrado Stillo - I cittadini di Roma e del Lazio vengono pesantemente colpiti dai tagli draconiani che il braccio armato della spending review impone, senza tenere conto dei bisogni degli ammalati, dei diritti dei lavoratori, degli appelli della comunit scientifica".

Unit ospedaliere affermatesi negli anni, grazie all'abnegazione di medici, infermieri e ricercatori, "vengono cancellate in pochi secondi da un tratto di penna ingiusto ed inutile. Ingiusto perch la Neurochirurgia, la Cardiochirurgia, la Chirurgia Toracica del San Filippo Neri si sono affermati come reparti di eccellenza nel curare e guarire migliaia di malati. Inutile perch la chiusura di ospedali radicati nel territorio si dimostrata non economica, come il caso dell’ospedale San Giacomo di Roma. Si negano servizi ai cittadini e si ignorano le vere fonti degli sprechi nella sanit laziale: appalti irregolari, consulenze esterne, opere inutili, primariati lottizzati politicamente, direttori generali strapagati e fallimentari. Mentre decine di milioni di euro vengono mensilmente dilapidati per mantenere un Consiglio Regionale del Lazio finito ingloriosamente, chiediamo al liquidatore Bondi di seguire il buon senso e di colpire le ghiotte lobby affaristiche pronte a saltare sulla carcassa della sanit pubblica romana".

La nomina di Bondi a Commissario della Sanit della Regione Lazio " avvenuta subito dopo le dimissioni della presidente Polverini, su proposta dei ministri Balduzzi e Grilli. Quanto costato fino ad ora ai contribuenti lo stipendio del rottamatore della sanit romana?", si chiede Stillo.

(Red-Mal/Adnkronos Salute)