Umbria: Ausl 2 Perugia, seminario sulla responsabilita' in sanita'
Umbria: Ausl 2 Perugia, seminario sulla responsabilita' in sanita'
Avoli (Corte Conti), paura di assumersele e' male peggiore per un dirigente

Perugia, 20 dic. (Adnkronos Salute) - "L'indecisione e la paura di assumere responsabilit il male peggiore per un dirigente. Se le decisioni sono tempestive e ben motivate ci pu comunque essere il rischio di sbagliare, ma sar meno probabile". Lo dice Alberto Avoli, presidente della sezione giurisdizionale della Corte dei Conti per l'Umbria, in un seminario sulla responsabilit in sanit, il giorno successivo della celebrazione dei centocinquanta anni della Corte dei Conti, che l'Ausl 2 di Perugia ha organizzato nella sala riunioni dell'ospedale della media Valle del Tevere a Pantalla.

"Le responsabilit del capo quipe - specifica il procuratore della Repubblica, Giacomo Fumu - non si esauriscono con il termine delle prestazioni di cura, ma anche con l'assicurarsi del successivo destino assistenziale del paziente. Si tratta, poi, di responsabilit condivise. La costante giurisprudenza evidenzia che non basta per l'operatore sanitario far bene solo nel proprio specifico professionale, ma partecipando alla quipe ne condivide parzialmente l'andamento". Sugli ulteriori profili di responsabilit dei dirigenti in sanit, ben cinque secondo recenti elaborazioni dopo il decreto legislativo 150 del 2009, ha relazionato l'avvocato Maria Giovanna Belardinelli, mentre in apertura del convegno Emilio Duca, direttore dell'assessorato alla Salute della Regione Umbria aveva illustrato il progetto regionale di revisione del sistema assicurativo, finalizzato alla diminuzione dei costi con l'adozione di un puntuale sistema di sorveglianza dei rischi in sanit.

(Com-Sof/Adnkronos Salute)