Sanita': agenda Monti, puntare su cure a domicilio per sfida longevita'
Sanita': agenda Monti, puntare su cure a domicilio per sfida longevita'
Vanno promosse reti capillari ed efficienti, meno onerose per lo Stato

Milano, 24 dic. (Adnkronos Salute) - La sanit italiana deve fare i conti con le sfide poste dalla longevit. E il cardine per affrontare la domanda crescente di cure l'assistenza a domicilio. Lo ripete con forza il premier dimissionario Mario Monti nella sua 'agenda' per il futuro del Paese. Il professore della Bocconi dedica un capitolo a welfare e sanit, e in questo contesto ribadisce la necessit di "potenziare sempre pi l'assistenza domiciliare dei parzialmente sufficienti e dei non autosufficienti", "soluzione che permette di coniugare risparmi di spesa e una migliore condizione del paziente".

Secondo Monti, questa una delle vie per "portare la famiglia al centro delle politiche di sviluppo, della fiscalit e di welfare". Per il presidente del Consiglio uscente, la famiglia "svolge una funzione insostituibile ed una risorsa fondamentale per la coesione sociale ed economica". In questo periodo di crisi, sottolinea nel suo manifesto programmatico, " grazie alla famiglia se alcuni problemi – la disoccupazione giovanile, la non autosufficienza, gli anziani – non sono diventate delle vere e proprie tragedie. Ma la tenuta di questo 'welfare familiare' tipico della nostra societ oggi sempre pi a rischio".

Monti parla di "politiche per la famiglia molto avanzate", e richiama anche la grande questione dell'invecchiamento della popolazione, una mina che mette a rischio la sostenibilit del servizio sanitario nazionale: "In una societ che in virt dell'allungamento della vita media dovr necessariamente fare i conti con un crescente numero di anziani - si legge nell'agenda Monti - vanno promosse reti capillari ed efficienti di assistenza a domicilio dei parzialmente sufficienti e dei non autosufficienti, meno onerose per lo Stato e pi a dimensione umana per l'assistito".

(Fed-Lus/Adnkronos Salute)