Aki Italiano

Sudan: canzoni per l'indipendenza, musicisti del Sud per il referendum

ultimo aggiornamento: 29 dicembre, ore 11:35
Piu' ascoltati dei politici, i cantanti scendono in campo per chiedere un voto per separarsi dal Nord il 9 gennaio


condividi questa notizia su Facebook

commenta commenta 0     vota vota 12    invia     stampa    
Facebook  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
(Aki) - "Andiamo, ce la possiamo fare''. Recita cos il testo di una delle tante canzoni, quella di Mary Boyoi, che diversi artisti hanno scritto per sostenere il sogno di un Sudan del sud che possa scegliere l'indipendenza dal nord nel referendum fissato per il 9 gennaio. La voce di Boyoi, come quella di altri cantanti, quindi scesa in campo per chiedere un voto a favore dell'indipendenza della regione riccha di petrolio, ma dominata dalla poverta', in un sondaggio che punta a dividere il piu' grande Paese africano. Secondo il rapper e produttore Lam Tungwar, "gli artisti sono avvantaggiati perch molte persone li ascoltano piu' di quanto non facciano con i politici''.

Sono oltre tre milioni le persone che si sono registrate al voto del 9 gennaio, punto chiave dell'accordo di pace firmato nel 2005 per mettere fine a due decenni di guerra civile tra la maggioranza cristiana del sud e i musulmani al nord. Un conflitto che ha provocato oltre due milioni di vittime e milioni di profughi. Boyoi, che ha perso il padre in guerra nel 1988, ha spiegato di ''avere un messaggio che mio padre mi disse quando ero una bambina. Quando siamo cresciuti abbiamo visto che l'unita' non era attraente ed per questo che abbiamo detto 'andiamo'''. Un'altra canzone, di Peter Garang, intitolata No al'Unita', s alla Separazione' ed nella playlist delle radio locali nella regione.


pubblica la notizia su:  Facebook    segnala la notizia su:  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
tutte le notizie di CulturaEMedia
commenta commenta 0    invia    stampa