Aki Italiano

Yemen: governo debole e poverta', Sana'a polveriera a rischio esplosione

ultimo aggiornamento: 20 gennaio, ore 15:14
I rincari dei generi alimentari a livello mondiale sono solo uno dei problemi che il presidente Saleh affronta


condividi questa notizia su Facebook

commenta commenta 0     vota vota 12    invia     stampa    
Facebook  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
(Aki) - La debolezza delle istituzioni provocata da un variegato mosaico di 'nemici' che va dai terroristi di Al Qaeda, ai ribelli sciiti del nord, fino ai secessionisti nel sud, all'origine della crisi che sta scuotendo lo Yemen, da giorni teatro di proteste contro il carovita e la povert dilagante.

Gli effetti dei rincari dei generi alimentari a livello mondiale sono solo uno dei problemi che il presidente yemenita Ali Abdullah Saleh sta affrontando e, aggiunto agli altri nodi sul tavolo, rischia di portare al tracollo economico un'area di per s poverissima, mettendo a repentaglio la stabilit di tutta la regione e facendo gioco di al-Qaeda.

Nonostante la crescita del Pil, che dal 2007 ad oggi sia arrivato al 5%, sono calati i consumi interni, diminuito l'export verso l'estero e soprattutto si sono interrotti gli investimenti stranieri. In calo la crescita del 2011 che dovrebbe attestarsi al 3%. In rialzo l'inflazione: sebbene la media della crescita dei prezzi al consumo sia diminuita al 5,4% nel 2009, nel 2010 tornata a salire fino all'8,8% e per il 2011 dovrebbe toccare il 12,8%. Nel 2011 le entrate dell'export diminuiranno a causa del calo dei prezzi e della produzione del petrolio. (segue)


pubblica la notizia su:  Facebook    segnala la notizia su:  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
TAG
Yemen
tutte le notizie di Economia
commenta commenta 0    invia    stampa