Aki Italiano

Afghanistan: ministro Finanze sotto inchiesta, conti all'estero nel mirino

ultimo aggiornamento: 02 agosto, ore 11:54

commenta commenta 0     vota vota 2    invia     stampa    
Facebook  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
(Aki) - Il ministro delle Finanze afghano, il potente Hazarat Omar Zakhilwal, e' finito sotto inchiesta dopo che una tv locale ha diffuso copie della documentazione di suoi conti bancari da cui emergono versamenti da parte di ''aziende e soggetti privati'' e soldi transitati su conti in Canada. Secondo Tolo Tv, dal 2007 al 2011 sui conti di Zakhilwal, consigliere economico del presidente Hamid Karzai, e' passato piu' di un milione di dollari. Cosi' l'Ufficio per l'anticorruzione ha aperto un'inchiesta proprio mentre il governo di Karzai tenta di dimostrare un maggiore impegno nella lotta alla corruzione, come richiesto dai donatori della comunita' internazionale.

La notizia arriva infatti ad appena una settimana dall'entrata in vigore, per volere dello stesso Karzai, di un nuovo pacchetto di misure anticorruzione in un Paese che Transparency International considera tra i piu' corrotti al mondo. In Afghanistan il ministero delle Finanze gestisce il bilancio dello Stato, la riscossione delle imposte, i dazi doganali e l'assegnazione di fondi per altri ministeri. Lo stipendio del ministro si aggira intorno ai 3.400 dollari.

Zakhilwal ha respinto ogni accusa. In un'intervista a Tolo ha affermato di avere molte fonti legittime di guadagno, parlando tra l'altro di consulenze per la Banca Mondiale. ''Prima di tornare in Afghanistan, insegnavo Economia in Canada - ha detto il ministro - e in qualita' di consulente ho buone fonti di introito''. (segue)


pubblica la notizia su:  Facebook    segnala la notizia su:  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
tutte le notizie di Politica
commenta commenta 0    invia    stampa