Aki Italiano

Libia: figlia Senussi rapita da milizia vicino a governo

ultimo aggiornamento: 06 settembre, ore 13:35

commenta commenta 0     vota vota 3    invia     stampa    
Facebook  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
(Aki) - La figlia dell'ex capo dei servizi segreti libici del regime di Gheddafi Abdullah al-Senussi e' stata rapita da uomini appartenenti a una milizia legata al ministero degli Interni, la Prima Unita' speciale di rinforzo. Ha rivendicarlo sono gli stessi miliziani pro governativi su Facebook, affermando che Anoud Abdullah al-Senussi si trova in loro custodia per evitare che venga rapita da un gruppo rivale. La donna era stata sequestrata luned pomeriggio mentre le forze della sicurezza la stavano trasferendo dal carcere di Tripoli dove aveva scontato 10 mesi di carcere per uso di passaporto falso fino all'aeroporto. Anoud Abdullah al-Senussi ha avuto modo di parlare al telefono con la madre, come ha spiegato Abdelgader Ibn Gassim della tribu' Magarha alla Bbc. ''Speriamo che possa essere rilasciata entro un paio di giorni. Si trova a Tripoli in una delle sedi delle forze di sicurezza'', ha aggiunto.

Abdullah al-Senussi si trova invece ancora in carcere per il ruolo avuto nei crimini commessi dal deposto regime di Muammar Gheddafi. E' anche ricercato dalla Corte penale internazionale che lo accusa di crimini contro l'umanita' durante la rivoluzione del 17 febbraio 2011 che ha portato alla deposizione di Gheddafi.

La Prima Unita' speciale di rinforzo dipende dalla Commissione suprema di sicurezza creata dal ministero degli Interni ed in parte composta da combattenti che hanno preso le armi per deporre il regime di Gheddafi.


pubblica la notizia su:  Facebook    segnala la notizia su:  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
TAG
Libia
tutte le notizie di Sicurezza
commenta commenta 0    invia    stampa