Estate: incubo strappi e stiramenti da valigia, cuscino nuovo e viaggi lunghi

ultimo aggiornamento: 26 luglio, ore 14:57

commenta commenta 0     vota vota 4    invia     stampa    
Facebook  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
Roma, 26 lug. (Adnkronos Salute) - Bloccati a letto i primi tre giorni della vacanza con torcicollo e dolore alle spalle per colpa di valigie troppo pesanti, cuscini nuovi e dunque 'sbagliati', o un viaggio molto lungo in auto. "E' il rischio concreto che si corre se si rimane vittima di stiramenti improvvisi al livello della colonna cervicale, causati da pesi 'importanti' e da posizioni errate che si assumono viaggiando in macchina per lungo tempo". A mettere in guardia gli italiani alle prese con i bagagli delle vacanze Sandro Rossetti, ortopedico e medico dello sport, responsabile della Divisione di Ortopedia e Traumatologia dell’ospedale San Camillo di Roma.

"La scena del pap che cammina con la figlioletta in braccio, e magari spingendo le valigie enormi di tutta la famiglia, che poi caricher e scaricher dalla macchina, di solito seguita da lui costretto immobile a letto o sul divano, ahim in vacanza, per uno stiramento muscolare della colonna cervicale, sottoposta a un carico esagerato o a una trazione anomala - afferma l’esperto - I danni legati ai bagagli troppo pesanti si possono manifestare anche nel caso di uno stiramento e allungamento violento del plesso nervoso che a fianco della colonna cervicale e che poi va a determinare l'utilizzo dei muscoli della spalla e del braccio".

"Pensiamo allo strattone che il nostro braccio o la nostra colonna cervicale subiscono ogni qualvolta afferriamo la valigia dal tapis roulant dell'aeroporto - dice l'ortopedico - Mentre il tappeto gira noi arpioniamo il bagaglio e dobbiamo, con uno sforzo piuttosto secco e rapido, portarlo fuori dal tappeto. Questo sforzo violento e in posizioni sbagliate pu determinare un brutto stiramento delle fibre neuromuscolari del collo. Il risultato una sofferenza dei muscoli cervicali con parestesie a volte anche del braccio e, nel caso, anche il risveglio di un'artrosi cervicale latente. Tutto questo si pu verificare anche in altre situazioni - aggiunge l’esperto - Per esempio quando dobbiamo tirare gi dal portabagagli del treno la nostra valigia. In questo caso lo sforzo spesso incongruo. Il portabagagli in alto, c' gente che aspetta, non pensiamo ai movimenti giusti, come afferrare la valigia con entrambe le mani. Qui a rischiare di pi la sofferenza dei muscoli latero-cervicali sono gli anziani. Altre situazioni rischiose sono i momenti in cui si carica e si scarica il bagaglio dalla macchina".

Ma cosa fare per evitare di rimanere bloccati con torcicollo e male alle spalle? "Non fate mai valigie troppo pesanti – consiglia Rossetti - Se dovete portare tanto materiale distribuitelo tra due valigie, e non caricatevi troppo: c' il rischio di rimanere bloccati a causa di stiramenti muscolari anche molto gravi. E ancora: sollevare e posizionare le valigie con due mani: sempre la colonna cervicale che va in sofferenza, le strutture neuromuscolari della colonna rischiano grosso, torcicollo e dolore alla spalla sono dietro l’angolo".

E se dovesse arrivare lo stiramento? "State tranquilli due o tre giorni, a seconda ovviamente del trauma. Se lieve, un antinfiammatorio e una pomata locale potranno aiutare, ma se il trauma forte ci vorr qualche giorno in pi per guarire".E per i viaggi lunghi in auto? "Consiglio di dividere il percorso in pi tappe, perch la posizione prolungata fa male sia alla colonna cervicale sia alla lombare – continua Rossetti - Inoltre sarebbe bene cercare di evitare i lunghi percorsi accidentati. Durante la marcia, poi, cercare di fare se possibile un allungamento muscolare che utile alla muscolatura delle nostra colonna. Vanno bene le rotazioni del capo e le flesso-estensioni".

Secondo l'esperto "chi non abituato a fare attivit fisica nel corso dell’anno avr maggiore sofferenza muscolare perch manca di elasticit, per cui le articolazioni, i muscoli e i tendini non sono sufficientemente elastici per far fronte a queste richieste di superlavoro". Non solo. "Chi soffre di cervicale e di dolori alla schiena quando va in vacanza dovrebbe cercare di portarsi dietro il proprio cuscino. Sono ancora pochi gli hotel che hanno il pillow menu – spiega l'esperto – e se non riuscite a trovare il cuscino adatto a voi, alla vostra schiena e al vostra posizione preferita per dormire, rischiate di risvegliarvi dolenti: soprattutto se soffrite di cervicale, si pu riacutizzare questo disturbo. La contrattura dei muscoli del collo - conclude - far rimpiangere il cuscino lasciato a casa".


pubblica la notizia su:  Facebook    segnala la notizia su:  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
TAG
Estate
tutte le notizie di Benessere
commenta commenta 0    invia    stampa