Natale: chili sotto l'albero, gli uomini rischiano di piu'

ultimo aggiornamento: 24 dicembre, ore 12:32

commenta commenta 0     vota vota 7    invia     stampa    
Facebook  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
Milano, 24 dic. (Adnkronos Salute) - Sotto l'albero del Natale italiano ci sono in media 2-3 chili in pi a testa, calcolano gli esperti. Ma se ingrassare durante le feste destino per tutti, accumulare 'zavorra' un rischio soprattutto al maschile. I 2.300 dietisti, medici di base, specialisti e pediatri che partecipano all'Osservatorio nutrizionale Grana Padano spiegano infatti che gli uomini, rispetto alle donne, assumono pi colesterolo e grassi saturi.

Nel dettaglio, a tavola i maschi introducono in media 350 milligrammi di colesterolo al giorno, contro i 250 mg assunti dalle donne, in linea con le raccomandazioni in materia. La dieta quotidiana maschile contiene inoltre 35 mg di grassi saturi, contro i 27 mg consumati dalle donne. Un 'gap' che dipende sicuramente da una maggiore sensibilit femminile al fattore 'bilancia', ma che anche una questione di gusti. Emblematico il caso dei salumi: gli uomini li mangiano in media 5 volte a settimana, contro le 3 'prescritte' dalle linee guida per un'alimentazione sana e bilanciata.

In generale, i dati dell'Osservatorio indicano che la dieta degli italiani sempre meno 'mediterranea'. A tavola si assume in media un quantitativo di grassi saturi 30% volte superiore al dovuto. Una quota che, a cavallo fra Natale e la Befana, si impenna per tutti.

Vietato per rassegnarsi. Limitare i danni, e iniziare il nuovo anno senza un'eredit spiacevole su pancia, fianchi e glutei, possibile seguendo semplici regole di buon senso. Ecco, in formato decalogo, i suggerimenti dell'Osservatorio nutrizionale Grana Padano:

1) Non far mai mancare sulla tavola natalizia abbondanti caraffe di acqua, naturale o frizzante; limitare il consumo di bibite e bevande alcoliche;

2) Se si deve preparare un soffritto, anzich usare burro o olio consigliabile far rosolare aglio e cipolla con vino bianco (l'alcol evapora con la cottura) o brodo sgrassato;

3) Preferire le cotture al vapore, alla piastra, alla griglia o al forno, evitando le fritture. Un consiglio valido per la preparazione di carne, pesce e verdure;

4) Condire utilizzando olio di oliva extravergine a crudo, dosandolo sempre con il cucchiaio, anzich versandolo direttamente dalla bottiglia. Per limitare la quantit di olio necessaria, si possono utilizzare liberamente l'aceto (anche balsamico) o il limone.

E ancora:

5) Prediligere il pesce piuttosto che la carne, e scegliere ricette che prevedano l'utilizzo di verdure, alimenti integrali e legumi nella preparazione;

6) Non eccedere con i salumi, gli antipasti elaborati e i formaggi grassi, soprattutto nella preparazione dei piatti;

7) Limitare l'uso del sale per insaporire i piatti, cercando invece di esaltare il gusto naturale degli alimenti con spezie ed erbe aromatiche;

8) Al posto del dolce, si possono proporre colorate macedonie di frutta o sorbetti alla frutta a base d'acqua (senza panna n latte);

9) Non dimenticare di fare attivit fisica, soprattutto aerobica, ricordando di spostarsi preferibilmente a piedi (utilizzando calzature antiscivolo se il terreno ghiacciato) e preferendo le scale all'ascensore;

10) E' normale che durante le feste si provi il desiderio di mangiare cibi 'proibiti'. Ecco quindi una regola d'oro: meglio concedersi gli alimenti ipercalorici graditi solo durante la giornata di Natale e durante il pranzo o il cenone di Capodanno; durante tutte le altre giornate del periodo delle festivit, invece bene seguire un'alimentazione corretta, senza eccessi.


pubblica la notizia su:  Facebook    segnala la notizia su:  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
TAG
chili
tutte le notizie di Benessere
commenta commenta 0    invia    stampa