Salute: la bufala del caffe' verde per dimagrire, dal web moda 'immotivata'

ultimo aggiornamento: 08 settembre, ore 17:37

commenta commenta 0     vota vota 13    invia     stampa    
Facebook  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
Roma, 8 set. (Adnkronos Salute) - Una tazza di caff verde al mattino per perdere pi rapidamente peso grazie alle sue presunte qualit brucia-calorie, in grado di sciogliere i depositi di grasso e 'spegnere' la fame. Una soluzione perfetta che si rapidamente trasformata in una nuova moda, diffusa soprattutto sul web, dove i patiti della dieta si scambiano consigli su dove trovare la magica bevanda e, soprattutto, come prepararla, mistero ancora irrisolto. Peccato che si tratti di una bufala, che nasce da un piccolo studio - "discutibile", secondo gli esperti - circolato su Internet in una veste pi prestigiosa di quella reale.

Molti siti, infatti, riportano la ricerca come pubblicata sull''American Journal of Clinical Nutrition', importante rivista scientifica che garantisce anche la validit dello studio. Sul sito della rivista in questione, per, della ricerca non c' traccia. Il lavoro invece pubblicato sulla molto meno prestigiosa 'Gastroenterology Research and Practice' e risulta essere un'analisi di tre studi, uno dei quali addirittura non pubblicato. "Si tratta di una ricerca perlomeno discutibile - spiega all'Adnkronos Salute Fausta Natella, ricercatrice dell'Inran, Istituto nazionale di ricerca per gli alimenti e la nutrizione, che studia le propriet del caff - che non offre alcuna base scientifica per affermare che il caff verde faccia dimagrire". Questo nuovo trend, insomma, sembra essere basato su una 'regia' che punta a promuovere un prodotto, sfruttando l'equivoco sull'affidabilit scientifica.

Eppure nei negozi specializzati per la vendita del caff si moltiplicano le richieste per il prodotto 'crudo' non torrefatto, venduto in chicchi assai difficili da macinare o usare. "E' preoccupante - aggiunge l'esperta - che si crei una moda dalla diffusione di un'informazione sbagliata. I consumatori devono sapere che non esistono alimenti o derivati di alimenti che aiutano a dimagrire rapidamente, se non una corretta dieta e un corretto stile di vita: mangiare poco, bene, variato e fare attivit fisica". E' vero anche, per, che i ricercatori negli ultimi anni stanno studiando molto il rapporto tra caff e peso. "Si sta lavorando su alcuni composti perch potrebbero avere effetti sul metabolismo dei carboidrati. Ma da qui a dire che facilita la perdita di peso un'esagerazione", conclude Natella.

L'invito a valutare senza troppa enfasi gli annunci scientifici - o presunti tali - arriva anche da Amleto D'Amicis, nutrizionista esperto di caff. "Anche se pubblicato in una rivista importante, un solo studio non fa scienza. Bisogna prima trovare conferme e riconferme perch i risultati siano considerati affidabili", spiega sottolineando, invece, le caratteristiche benefiche, chiaramente riconosciute, del caff tostato.

"Il caff - precisa - contiene polifenoli che possono modificarsi nelle tostatura, ma non scomparire. Il processo di tostatura in s, inoltre, comporta una reazione tra i pochi aminoacidi e i pochi zuccheri presenti: la cosiddetta reazione di Maillard (l'imbrunimento, dovuto all'interazione in cottura dei due elementi, che avviene anche nella crosta del pane ). I prodotti del processo, ovvero le melanoidine, hanno un potere antiossidante elevatissimo, non entrano in circolo nel sangue ma svolgono la loro azione antiossidante: prendere un caff insieme, o appena dopo, un piatto di fritto neutralizza gran parte dei radicali liberi presenti nella pietanza ", conclude.


pubblica la notizia su:  Facebook    segnala la notizia su:  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
TAG
Salute
tutte le notizie di Benessere
commenta commenta 0    invia    stampa