Tumori: Cascinu (Aiom), avvelenamento Chavez e' inverosimile

ultimo aggiornamento: 06 marzo, ore 16:36

commenta commenta 0     vota vota 3    invia     stampa    
Facebook  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
Roma, 6 mar. - (Adnkronos Salute) - "Non c' nessuna chance di successo nel caso si provi ad inoculare cellule tumorali in un essere umano. In rari casi abbiamo dei successi quando lo facciamo sulle cavie da laboratorio durante le sperimentazioni". Ad affermarlo all'Adnkronos Salute Stefano Cascinu, presidente dell'Associazione italiana di oncologia medica (Aiom) in riferimento alla morte del presidente del Venezuela Hugo Chavez, deceduto ieri a seguito delle complicanze di un tumore nella zona pelvica, e le accuse del Governo venezuelano su un probabile "avvelenamento da parte dei suoi nemici". Ipotesi che Cascinu reputa "inverosimile e non praticabile".

Nel 2011 il medico Salvador Navarrete, che aveva fatto parte in passato dello staff sanitario del presidente venezuelano, aveva parlato al settimanale messicano 'Milenio' di "cancro pelvico molto aggressivo" e aveva spiegato che la speranza di vita di Chavez "puo' arrivare fino a due anni". Una previsione che si rivelata purtroppo esatta. "Nel caso di un sarcoma pelvico - spiega Cascinu - la chemioterapia o la radioterapia si dimostrano poco efficaci, la strada quindi quella chirurgica. E, se l'analisi istologica non lascia speranze, nella maggior parte dei casi la possibilit di sopravvivenza di circa 2 anni".

Sulla scelta di Chavez di rivolgersi a Cuba per le cure il presidente dell'Aiom sottolinea come "in campo oncologico sono molto seri e preparati, anche se sono da mezzo secolo in sofferenza per colpa dell'embargo". Mentre sull'eventualit che Chavez in questi anni abbia beneficiato anche di terapie oncologiche non convenzionali come il famoso farmaco cubano Vidatox, meglio conosciuto come Escozul, possibilista "nei casi disperati le persone si aggrappano ad ogni speranza. Sappiamo - conclude - che l'Escozul un potente antinfiammatorio, ma non ci sono evidenze scientifiche sulla sua efficacia contro i tumori".


pubblica la notizia su:  Facebook    segnala la notizia su:  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
TAG
Tumori
tutte le notizie di Benessere
commenta commenta 0    invia    stampa