Labitalia

Bankitalia, 9.500 mld ricchezza famiglie, debiti per 78% reddito

ultimo aggiornamento: 20 dicembre, ore 12:22
I dati del Bollettino Statistico 'La ricchezza delle famiglie italiane - 2009'.


condividi questa notizia su Facebook

commenta commenta 0     vota vota 10    invia     stampa    
Facebook  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
Roma, 20 dic. (Labitalia) - La ricchezza lorda delle famiglie italiane alla fine del 2009 stimabile in quasi 9.500 miliardi di euro, quella netta in 8.600 miliardi, corrispondenti a circa 350 mila euro in media per famiglia. Lo scrive la Banca d'Italia nel supplemento al Bollettino Statistico 'La ricchezza delle famiglie italiane - 2009', in cui si evidenzia come alla fine del 2009 la ricchezza netta stata pari a 8,2 volte il reddito disponibile lordo delle famiglie. Alla fine del 2008, ultima data per cui possibile effettuare un confronto internazionale completo e omogeneo, in Italia la ricchezza netta era risultata pari a 7,8 volte il reddito disponibile lordo delle famiglie, valore in linea con quello della Francia (7,5) e del Regno Unito (7,7), lievemente superiore a quello del Giappone (7) e significativamente superiore a quello degli Stati Uniti (4,8).

Il 'patrimonio immobiliare' delle famiglie italiane - continuna l'analisi di Bankitalia - alla fine del 2009 era era stimabile in circa 4.800 miliardi di euro, con un aumento in termini reali dello 0,4% rispetto a un anno prima. Tuttavia, sempre alla fine del 2009 le passivit finanziarie delle famiglie italiane erano costituite per circa il 41% da mutui per l'acquisto dell'abitazione. Tra la fine del 2008 e la fine del 2009, il valore di questi mutui aumentato del 2%, meno che nell'anno precedente (5%).

Un dato di rilievo rappresentato dal basso indebitamento delle nostre famiglie. Da un confronto internazionale emerge come alla fine del 2008 l'ammontare dei debiti fosse pari al 78% del reddito disponibile lordo: in Germania e in Francia tale valore era pari a circa del 100%, negli Stati Uniti e in Giappone al 130%. Se nel 2009 proseguita la ricomposizione dei portafogli delle famiglie verso forme di investimento pi liquide, quali i depositi in conto corrente, le attivit reali - osserva Bankitalia - rappresentavano il 62,3% della ricchezza lorda, le attivit finanziarie il 37,7%. Le passivit finanziarie costituivano il 9,1% delle attivit complessive.


dentro Lavoro
dati  |   politiche  |   sindacato  |   professioni  |   formazione  |   welfare  |   video
pubblica la notizia su:  Facebook    segnala la notizia su:  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
tutte le notizie di Dati
commenta commenta 0    invia    stampa