Labitalia

Facile.it: calano le domande di prestiti ma cresce l'importo (+8%)

ultimo aggiornamento: 03 aprile, ore 11:01
Il 2014 contraddistinto da un calo della domanda dei finanziamenti, ma gli importi richiesti sono cresciuti.


condividi questa notizia su Facebook

commenta commenta 0     vota vota 3    invia     stampa    
Facebook  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
Milano, 3 apr. (Labitalia) - Il 2014 contraddistinto da un calo della domanda dei finanziamenti, ma gli importi richiesti sono cresciuti. Secondo l'osservatorio sul credito al consumo di Facile.it e Prestiti.it, la richiesta media di prestito aumentata dell'8% in sei mesi, andando a compensare il drastico calo della rilevazione precedente (-23% in un anno; -8% nel semestre). Oggi, in pratica, si richiedono poco pi di 11.000 euro, contro i 10.000 di ottobre 2013.

"Se gli ultimi dati del Crif -dichiara Lorenzo Bacca, responsabile della Business Unit Prestiti di Facile.it e Prestiti.it- pongono l'accento sul calo delle domande (a febbraio si registrato una diminuzione del 7,9% rispetto allo scorso anno) la nostra analisi delle richieste mostra come chi abbia bisogno di un prestito cerchi di ottenere cifre comunque significative, nonostante diminuisca il reddito medio con cui rimborsarle; da ci consegue un leggero allungamento dei tempi di restituzione".

L'indagine, realizzata analizzando un campione di circa 40 mila domande presentate nel periodo compreso tra ottobre 2013 e marzo 2014, ci offre l'identikit del richiedente finanziamento in questi tempi di crisi: un uomo (sono il 74% di tutto il campione) di 41 anni che ha bisogno di circa 11.000 euro e vuole rimborsare il prestito contando su uno stipendio di circa 1.600 euro mensili (erano 1.700 nel semestre precedente). La durata del finanziamento resta superiore ai cinque anni, occorreranno 64 mensilit (63 nella rilevazione di ottobre) per ripagare il prestito.


dentro Lavoro
dati  |   politiche  |   sindacato  |   professioni  |   formazione  |   welfare  |   video
pubblica la notizia su:  Facebook    segnala la notizia su:  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
tutte le notizie di Dati
commenta commenta 0    invia    stampa