Labitalia

Unioncamere, 1 mln pratiche imprese svolte via Internet

ultimo aggiornamento: 27 agosto, ore 13:43
Grazie a 'ComUnica', la procedura telematica che dal 1 aprile scorso va utilizzata obbligatoriamente per dialogare con il registro delle imprese delle Camere e gli archivi pubblici di Inps, Inail e Agenzia delle entrate.
commenta commenta 0     vota vota 10    invia     stampa    
Facebook  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
Roma, 27 ago. (Labitalia) - Arrivano ormai a un ritmo di 8mila al giorno sabati e domeniche incluse, pi di 5 al minuto, e in quattro mesi hanno quasi raggiunto la quota di un milione. Sono le richieste d'iscrizione, modifica o cancellazione che le imprese e i loro intermediari - notai, commercialisti e altri professionisti d'impresa, associazioni di categoria - hanno inviato tra aprile e luglio alle Camere di commercio tramite 'ComUnica', la procedura telematica che dal 1 aprile scorso va utilizzata obbligatoriamente per dialogare con il registro delle imprese delle Camere e gli archivi pubblici di Inps, Inail e Agenzia delle entrate. A renderlo noto Unioncamere.

La comunicazione unica ha accompagnato i 'vagiti' virtuali di 182.581 imprese, oltre 103mila delle quali (il 57%) immediatamente operative. Altre 624.677 pratiche sono invece state inviate per comunicare una qualche variazione dello stato dell'impresa agli enti interessati. Tra questi - oltre alle Camere di commercio, cui va necessariamente inviata la pratica - l'Agenzia delle entrate ha ricevuto 293.601 comunicazioni, l'Inps complessivamente 188.869, l'Inail 41.459. A utilizzare di p' 'ComUnica' sono state le societ (che hanno inviato il 67,4% di tutte le pratiche giunte agli sportelli virtuali delle Camere di commercio). Gli utenti pi attivi sono stati i professionisti incaricati dalle imprese (commercialisti, ragionieri, consulenti del lavoro e gli altri professionisti a ci autorizzati) che hanno cliccato 276.610 volte sul mouse per spedire il fascicolo elettronico (il 29,2% dei casi), seguiti dai notai (234.443 'click', pari al 24,8% di tutte le pratiche del periodo).

"Dalla data di avvio al 31 luglio - ha detto il presidente di Unioncamere, Ferruccio Dardanello - sono state oltre 945.000 le pratiche 'ComUnica' inviate alle Camere di commercio attraverso il sito www.registroimprese.it, il che ci conferma quanto le aziende, soprattutto piccole e medie, considerino essenziale questo nuovo strumento di snellimento delle pratiche burocratiche e di semplificazione amministrativa. Il passaggio alla nuova procedura gestita dalle Camere di commercio - ha proseguito il presidente di Unioncamere - stato come imboccare una corsia preferenziale in una giornata di traffico, e scoprire che aperta a tutti e non si blocca mai. E' un esempio di pubblica amministrazione che sa semplificare, che innova e che si dimostra pi efficiente e meno costosa. Il successo di questi primi mesi - ha aggiunto Dardanello - stato possibile grazie al grande lavoro di formazione svolto dal sistema camerale insieme a Inps, Inail e Agenzia delle entrate e alla collaborazione strettissima con il mondo dei professionisti. Il loro contributo indispensabile per affiancare le imprese in un contesto amministrativo che resta, comunque, troppo complesso e che rischia di diventarlo ancora di pi, se il passaggio al federalismo non sar attento al tema della proliferazione e frammentazione della normativa sulle imprese".

dentro Lavoro
dati  |   politiche  |   sindacato  |   professioni  |   formazione  |   welfare  |   video
pubblica la notizia su:  Facebook    segnala la notizia su:  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
tutte le notizie di Dati
commenta commenta 0    invia    stampa