Labitalia

Expo 2015: Voltolina (Repubblica stagisti), non chiari durata e tipo stage

Eleonora Voltolina, direttore responsabile 'Repubblica degli stagisti' e 'Articolo 36' (foto Labitalia) Eleonora Voltolina, direttore responsabile 'Repubblica degli stagisti' e 'Articolo 36' (foto Labitalia)
ultimo aggiornamento: 24 luglio, ore 18:12
Il commento sull'accordo.


condividi questa notizia su Facebook

commenta commenta 0     vota vota 6    invia     stampa    
Facebook  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
Roma, 24 lug. (Labitalia) - "Expo ha annunciato l'imminente realizzazione di 340 contratti di apprendistato che riguarderanno giovani di et inferiore ai 30 anni, non 29 come molti erroneamente stanno scrivendo; poi, circa 300 contratti a tempo determinato che riguarderanno principalmente persone iscritte alle liste di mobilit e di disoccupazione. A fronte di questi 640 contratti 'veri', seppure a termine, Expo ha annunciato l'attivazione di ben 195 stage: non chiaro di quale durata, presumibilmente semestrale, e non chiaro nemmeno di quale tipologia, se tutti extracurriculari, o tutti curriculari, o misti. Il che un aspetto di non poco conto, dato che oggi come oggi le due tipologie fanno capo addirittura a referenti normativi diversi, le Regioni per gli extracurriculari e lo Stato per i curriculari". Lo afferma a Labitalia Eleonora Voltolina, direttore responsabile di 'Repubblica degli stagisti', testata on line 'portavoce' dell'universo degli stagisti, e di 'Articolo 36'.

"E' stato assicurato - aggiunge - che sar previsto a favore di ciascun tirocinante un rimborso spese di 516 euro al mese e l'erogazione dei buoni pasto: condizioni abbastanza buone per gli stagisti, anche se certo non ottime; si sarebbe potuto fare di meglio, considerando i costi elevati della vita a Milano. E vi poi la questione della trasparenza, che noi auspichiamo ovviamente sia massima, nelle procedure di scelta dei 195 stagisti, per criteri di merito e non di conoscenze".

"Ma al di l di questo - sottolinea - vi sono alcuni problemi molto rilevanti, che emergono principalmente analizzando i numeri. Il primo: quasi 200 stage, che ricordiamolo non sono contratti di lavoro, a fronte di 640 assunzioni un rapporto sproporzionato. Bisognerebbe poi conoscere con esattezza a quanto ammonti l'attuale organico totale della societ, da aggiungere a queste assunzioni prossime venture, per calcolare in maniera esatta la proporzione: in teoria la legge in vigore in Lombardia prevede un tetto del 10%, dunque per accogliere 195 stagisti Expo dovrebbe avere 1950 tra dipendenti e collaboratori. Ci chiediamo in effetti se ce li abbia, o se questo accordo sia stato fatto anche in deroga alla legge sugli stage".

"Il secondo problema - continua Voltolina - che l'apprendistato una tipologia contrattuale molto particolare, basata sull'assunto che l'azienda assume un giovane inesperto e gli offre un contratto a causa mista, con formazione e lavoro insieme. Questo contratto prevede che l'apprendista svolga ore di formazione 'on the job', ovviamente a fianco di qualche esperto nel campo della sua qualifica, e altre ore di formazione esterna".

"Con tali premesse, ci chiediamo se possa avere senso - dice - assumere un blocco di oltre 300 apprendisti: ci sar all'interno di Expo un numero sufficiente di professionisti in grado di, e disponibili a, seguire passo passo la formazione di ciascuno di loro? Ci sar anche qui cio una proporzione adeguata tra profili senior e apprendisti?".

"Detto questo, trovo abbastanza esagerato - avverte - questo clamore di fronte alle assunzioni previste per Expo. Innanzitutto, si tratta di numeri piuttosto ridotti: non certo con 600 assunzioni che si risolvono i problemi del mercato del lavoro italiano. E poi naturale che per un progetto a termine si utilizzino contratti a termine. L'aspetto pi importante, a mio avviso, la qualit dei contratti, pi che la loro durata; dunque, un utilizzo responsabile delle tipologie contrattuali a termine, che garantisca ai lavoratori i diritti basilari e una retribuzione adeguata: questa in effetti la battaglia che portiamo avanti giorno dopo giorno con la testata online 'Articolo 36'".


dentro Lavoro
dati  |   politiche  |   sindacato  |   professioni  |   formazione  |   welfare  |   video
pubblica la notizia su:  Facebook    segnala la notizia su:  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
tutte le notizie di Politiche
commenta commenta 0    invia    stampa