Labitalia

La paesaggista, giardino va arredato come stanza all'aperto

ultimo aggiornamento: 01 luglio, ore 17:41
Intervista a Luigina Giordani tra i massimi esperti di architettura 'verde'.


condividi questa notizia su Facebook

commenta commenta 0     vota vota 6    invia     stampa    
Facebook  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
Roma, 1 lug. (Labitalia) - "Il giardino come una stanza all'aria aperta da arredare e da vivere. Nel giardino fondamentale creare uno spazio intimo e accogliente per sedersi, pranzare o conversare". Lo dice a Labitalia Luigina Giordani, agronoma e tra i massimi esperti di architettura 'verde'. "Realizzare un giardino - fa notare - non uno scherzo. Prima di pensare alla scelta e alla disposizione delle piante bisogna avere una visione d'insieme dell'ambiente esterno: dall'arredamento ai gusti e ai colori preferiti dal padrone di casa. Il sopralluogo fondamentale per conoscere i desideri e le necessit del committente dagli accessi alla viabilit, piscina o altre strutture sportive, aree sosta, orto-frutteto e ricovero attrezzi".

"E' importante - continua - capire le problematiche del luogo come l'orientamento, l'esposizione ai venti, l'andamento e il tipo di terreno e le disponibilit idriche. Una volta individuata la soluzione pi rispondente alle esigenze, si passer alla stesura definitiva degli elaborati grafici esecutivi. Tavole, planimetrie in varia scala, disegni di dettaglio, riguarderanno eventuali movimenti terra e opere edili come muretti, scale, aree sosta, pavimentazioni e pergolati".

"Si passer poi - avverte Luigina - alla sistemazione del verde con indicazione del genere, specie, della tipologia vivaistica pi idonea, del numero di piante da porre a dimora, dello schemi impianti. Tutta una serie di cose che non possono essere certo affidate al caso o, come molti fanno, dal vivaista che non ha le necessarie competenze".

"Una volta realizzato il giardino - sottolinea Giordani - nulla dato per scontato. La vita di un giardino dipende dalle cure che ad esso vengono riservate. Siamo in grado di organizzare, consigliando al meglio, lavori, tecniche e materiali necessari per la cura ordinaria o straordinaria del verde, analizzando ogni aspetto agronomico utile per il benessere delle piante, evitando laboriosi e costosi rifacimenti".

Anche la disposizione dei vasi non lasciata al caso. "Vasi e contenitori - ricorda - non devono essere considerati isolatamente, ma come parti di un insieme. Vasi grandi e piccoli, ma quello che conta disporli ad arte; fondamentale risulta l'esatta combinazione vaso-pianta. Pavimenti, muri, balconi, cortili, sono valorizzati dalla presenza di piante o gruppi di piante coltivate in vaso, che, a volte, diventano gli elementi principali dello spazio".


dentro Lavoro
dati  |   politiche  |   sindacato  |   professioni  |   formazione  |   welfare  |   video
pubblica la notizia su:  Facebook    segnala la notizia su:  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
tutte le notizie di Professioni
commenta commenta 0    invia    stampa