Labitalia

Morelli (Anfos), anche per sicurezza interinali responsabile datore lavoro

ultimo aggiornamento: 20 dicembre, ore 16:56
Il presidente dell'associazione nazionale formatori sicurezza sul lavoro parla di come viene affrontato l'argomento.


condividi questa notizia su Facebook

commenta commenta 0     vota vota 8    invia     stampa    
Facebook  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
Roma, 20 dic. (Labitalia) - "La responsabilit finale sulla sicurezza sul lavoro dei lavoratori in somministrazione ricade sull'impresa utilizzatrice". Rolando Morelli, presidente di Anfos, associazione nazionale formatori sicurezza sul lavoro, parla cos con LABITALIA degli aspetti relativi a salute e sicurezza sul lavoro che interessano il lavoro in somministrazione. "Tra gli obblighi che ricadono sull'impresa utilizzatrice -precisa Morelli- c' anche quello formativo. Anche se le Agenzie per il lavoro fanno tutte dei corsi generici sulla sicurezza, bene che questi siano integrati a livello aziendale da corsi pi specifici, perch il responsabile -ribadisce- rimane sempre il datore di lavoro. E' lui che deve verificare se la formazione congrua".

Morelli aggiunge che, per "troppo spesso la formazione, anche sulla sicurezza, solo un adempimento formale, pi che sostanziale". Inoltre, dice il presidente di Anfos, "sulla formazione pesa l'obbligo, prescritto dalla norma, che va fatta nell'orario di lavoro". Questo pu creare problemi, dice Morelli "specie nei posti dove il lavoro non si pu fermare".

Morelli sottolinea che dei vantaggi vengono dalla formazione on line. "Tra questi -aggiunge il presidente dell'Anfos- il fatto che i corsi sono aperti e che sono visionabili pi volte. Inoltre iscriversi a un corso on line, denota gi una certa sensibilit da parte del lavoratore, mentre l'obbligo alla frequenza in aula, magari per 4 ore, per persone che non sono abituate, pu risultare molto pesante".


dentro Lavoro
dati  |   politiche  |   sindacato  |   professioni  |   formazione  |   welfare  |   video
pubblica la notizia su:  Facebook    segnala la notizia su:  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
tutte le notizie di Welfare
commenta commenta 0    invia    stampa