Boffo su esorcismo: "Mi scuso per aver intaccato la verit dei fatti"

ultimo aggiornamento: 21 maggio, ore 14:20
Roma - (Adnkronos) - Il direttore di Tv2000 torna sulla preghiera di Francesco, domenica, per un malato al termine della Messa di Pentecoste in Piazza San Pietro: "Rammarico per aver involontariamente determinato la diffusione di una notizia vera solo in parte, perch il Papa non si riconosce nella parola esorcismo" (VIDEO)


condividi questa notizia su Facebook

commenta commenta 0     vota vota 0    invia     stampa    
Facebook  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
Roma, 21 mag. (Adnkronos) - ''Il Papa ha compiuto uno speciale gesto di attenzione e benedizione particolare per il ragazzo, non c' stato un esorcismo''. Lo dice Dino Boffo, direttore di Tv2000, parlando in diretta sul canale della Cei, tornando sulla preghiera di Francesco, domenica, vicino all'Arco delle Campane. ''Come direttore non posso non rifarmi al patto di trasparenza e fiducia che c' con i telespettatori -continua Boffo- e ammetto che questo episodio ha creato in me un certo disagio e rammarico, per aver involontariamente determinato la diffusione di una notizia vera ma vera solo in parte e in parte non vera, perch il Papa non si riconosce nella parola esorcismo''.

''Non scarico su nessuno -sottolinea il direttore di Tv2000- me ne assumo la responsabilit e mi scuso per aver intaccato la verit dei fatti e per le persone coinvolte, in particolare mi scuso con il Santo Padre. Non volevamo caricarlo -assicura Boffo- di un gesto che non aveva intenzione di compiere. Questo episodio per nulla clamoroso che oggi c' sui giornali non ci fa fare una egregia figura, ma ci servir di insegnamento. E non succeder pi''.

''Siamo a una ribalta che non abbiamo francamente cercato -ha spiegato ancora Boffo- e personalmente non me la sarei augurata. Involontariamente ci siamo dentro''. Il direttore di Tv2000 spiega cos i fatti: ''Nella cronaca di domenica scorsa, verso la fine della messa celebrata per la Pentecoste, nel salutare gli ammalati, il Papa si fermato in modo particolare e con un tempo particolare su un ammalato, a un certo punto imponendogli le mani. C'era un sacerdote ad accompagnarlo, che si prodigava a spiegare al Papa la situazione di questo ragazzo che il Papa ha benedetto''. ''Tra me -ha proseguito Boffo- mi sono detto: chiss se si tratta di un caso di esorcismo o qualcosa del genere, poi per l'ho archiviato nel mio cuore''.

Poi, ieri mattina, arriva in studio un collega curatore della rubrica 'Vade retro Satana', che aveva visto questo passaggio ''e mi chiedeva l'autorizzazione di poterci lavorare sopra''. ''A due condizioni -ha replicato Boffo- anzitutto sentendo un esperto che ci dica cosa il Papa pu aver fatto in quella circostanza e con quei gesti e poi sentendo Padre Lombardi, per avere conferma che di questo si fosse effettivamente trattato''. ''Per poter servire meglio questa puntata -ha proseguito Boffo- mi chiede se possiamo mettere un'anticipazione nel sito di Tv 2000. 'Una volta che sono avvenute le verifiche, non ho problemi', gli replico. La inseriamo come notizia in maniera pi sobria nel telegiornale e anche nell'anticipazione diciamo 'esorcismo o qualcosa di simile'''.

''L'intenzione in questo caso - ha concluso il direttore di Tv2000- il dato dirimente: solo colui che fa l'esorcismo pu dire se sta facendo un esorcismo o una benedizione o una preghiera di liberazione. Padre Lombardi ha fatto un breve e cortese comunicato e stamane stato cos gentile da spiegare la cosa anche ai nostri microfoni''.


pubblica la notizia su:  Facebook    segnala la notizia su:  Viadeo  OkNotizie  Segnalo  Wikio Friendfeed 
tutte le notizie di Cronaca
commenta commenta 0    invia    stampa